L'82ma edizione

Fiera del Levante tra fiaba e Boomdabash. Domani finale con Solfrizzi e Stornaiolo

Le iniziative di sabato e domenica

Spettacolo
Bari sabato 15 settembre 2018
di La Redazione
Emilio Solfrizzi ed Antonio Stornaiolo
Emilio Solfrizzi ed Antonio Stornaiolo © n.c.

Due giorni alla conclusione dell'82ma edizione della Fiera del Levante.

Nella giornata di oggi, Regione Puglia e Istituto Treccani stipuleranno in Fiera un Protocollo d’intesa per realizzare un percorso di ricerca su un’espressione fortemente identitaria che, passando per l’importante vetrina di Matera Capitale Europea della Cultura, porti a una candidatura della Fiaba a patrimonio dell’Unesco. La firma, programmata nell’ambito delle attività del Polo Territoriale Arti, Cultura, Turismo della Regione Puglia alla 82esima Campionaria barese con il coordinamento del Teatro Pubblico Pugliese, in collaborazione con Pugliapromozione e Apulia Film Commission, si terrà alle ore 16, nella sala 2 del Padiglione 152. Seguiranno, alle 17, le narrazioni per bambini Apriamo un filatoio con il gomitolo del racconto coordinate da Laura Marchetti.

L’iniziativa sarà preceduta, alle ore 15.30, sempre nella sala 2 del padiglione 152, dalla conferenza stampa di presentazione di Pugliashowcase 2018, La Puglia a Roma - Teatro di Villa Torlonia-Teatro Palladium 26-30 settembre.

Tra gli appuntamenti della giornata programmati dal Polo, l’Incontro d’autore al Padiglione 170 (ore 18.30) durante il quale Ernesto Assante intervisterà i salentini Boomdabash, l’esplosivo gruppo reggae giunto alla piena maturità con il recente album Barracuda contenente la hit dell’estate Non ti dico no. L’iniziativa è promossa da Puglia Sounds, che al Padiglione 115 prosegue le lezioni del Songwriting Camp, realizzate con la collaborazione di Sony/Atv e riservate a giovani musicisti, i quali stanno lavorando sul versante artistico a stretto contatto con affermati autori e produttori della scena italiana.

Domenica 16 settembre alle 20.30, a conclusione della l’82esima edizione, sarà proposto gratuitamente per tutti i visitatori della Campionaria, lo spettacolo “Il cotto e il crudo” con Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo.

«Prendendo spunto dalla ricerca del sociologo e antropologo Levi-Strauss – hanno spiegato i due – portiamo in scena uno spettacolo ispirato alle abitudini delle persone. Cambiando il titolo, l’autore del libro non ci ha potuto fare causa!».

I due attori, che hanno ottenuto una grande fama con il duo “Toti e Tata”, tornano ancora una volta insieme in scena per proporre uno spettacolo esilarante che, con le affilate armi dell’ironia e della leggerezza, che da sempre contraddistingue la loro comicità, attraverso pensieri laterali, dialoghi serrati, poesie demenziali, fraseggi ed esilaranti calembour, affrontano vari argomenti di attualità, spaziando dalla crisi economica alla politica, dalle energie alternative ai ricordi d’infanzia, dalla poesia alla metalinguistica.

Ridendo a crepapelle, il pubblico avrà modo di vedere una versione 2.0 della storica coppia della comicità pugliese, formatasi nel 1985 e diventati celebri per i loro programmi quali “Filomena Coza Depurada”, “Teledurazzo”, “Il Polpo” e tanti altri ancora, che hanno dato il via a un fortunato percorso artistico di respiro nazionale, per ognuno dei due.

In oltre due ore di spettacolo, Solfrizzi e Stornaiolo racconteranno divertenti storie e aneddoti circa le abitudini e i modi di fare, tipici, della gente del Meridione, sempre nello stile che caratterizza i due personaggi amati dal pubblico, rievocando in modo quasi spontaneo alcuni dei personaggi più rappresentativi del loro bagaglio artistico.

«Raccontiamo storie del Sud, in particolar modo della Puglia, viste dagli occhi di chi se n’è andato e di chi è rimasto».

Al termine dell’esibizione la serata proseguirà con uno spettacolo pirotecnico accompagnato da un tappeto musicale.

Lascia il tuo commento
commenti