VI Giornata

Poker di gol del Bari contro il Catania

Ecco al San Nicola un buon Bari che non si lascia sfuggire l'occasione della vittoria e dimostra di essere capace anche di eseguire una grande rimonta dopo la sfortunata autorete di Ciofani.

Calcio
Bari lunedì 26 ottobre 2020
di La Redazione
Tunnel Stadio San Nicola
Tunnel Stadio San Nicola © Ssc Bari

BARI - CATANIA 4-1

Le storiche società si affrontano al San Nicola offrendo un gioco spettacolare. Il Bari è vivo e inizia a costruire buone trame di gioco che vengono spezzate dalle veloci ripartenze del Catania. Al 10' Ciofani devia sfortunatamente la palla nella rete custodita da Frattali. Il Catania prende coraggio e aggredisce il Bari in ogni zona del campo. Per i biancorossi è l'occasione di mostrare al San Nicola le proprie qualità e pertanto si susseguono azioni di attacco per la ricerca del pareggio. Il bomber Antenucci è asfissiato dalle marcature e allora ci pensa capitan Di Cesare a pareggiare, al 40', grazie a una azione solitaria driblando tre avversari e piazzando la palla a fil di palo imparabilmente. Nella ripresa è sempre il Bari a condurre il gioco e al 5' l'ex di turno Clayton intercetta la palla e insacca il proprio portiere che rimane spiazzato. Con il 2-1 a proprio favore, emerge la qualità del Bari che si destreggia con belle giocate. Al 18' la bella combinazione tra Marras-Antenucci è finalizzata da Montalto che piazza la palla in rete per il 3-1. Adesso attacca il Catania ma il Bari è superiore e crea panico con Citro che manca una ghiotta occasione da gol. Il Catania colpisce la traversa, replica il Bari al 36' con lo stesso Citro che viene atterrato in area e trasforma il calcio di rigore in seconda battuta dopo la respinta di Martinez. Con il 4-1 a proprio favore il Bari sigilla la bella gara e raccoglie il quattordicesimo gol stagionale che vale il secondo posto in classifica dopo la Ternana che conta una gara in più e al fianco del Teramo che vince in casa ma occhio all'Avellino che segue a un solo punto di distanza con una gara in meno della coppia vice capolista e due in meno della capolista.

Nel posticipo della sesta giornata del campionato di Serie C, girone C, sono di scena il Bari e il Catania. Le storiche società si affrontano senza timore onorando al meglio lo spettacolo calcistico. Il Bari è subito protagonista conducendo un gioco autoritario e d'assalto. Di contro il Catania non resta a guardare e replica pungendo il Bari in diverse occasioni. Al 10' passano in vantaggio gli etnei con una azione di ripartenza, la beffarda deviazione di Ciofani è imparabile per Frattali. Il Catania prende gusto pressando sul possessore di palla in modo da ripartire con velocità e spaventare il Bari. I biancorossi non si innervosiscono e creano numerose azioni da gol. L'infaticabile D'Orazio crossa continuamente alla ricerca del bomber di turno. Per Antenucci la smarcatura non è facile e i movimenti sono al limite di ogni possibile sforzo. Quando arriva la palla al centro dell'area grande di porta la difesa rossoblù riesce a spazzare con facilità guidata dall'ex Clayton. Al 40' sale in cattedra capitan Di Cesare che semina tre avversari e piazza la palla a fil di palo per il pareggio. Nella ripresa il Bari ha maggiore autostima e crea un bel gioco col centrattacco di turno. Al 50' è Clayton

Lascia il tuo commento
commenti