Il fatto

La Ssc Bari supporta il "Bari Pride", la comunità Lgbt: «Siamo davvero orgogliosi»

"La squadra di calcio - si legge in una nota degli organizzatori della manifestazione di domenica - segna un goal importante per la comunità LGBT"

Calcio
Bari martedì 02 luglio 2019
di La Redazione
Il supporto social della Scc Bari al Bari Pride
Il supporto social della Scc Bari al Bari Pride © n.c.

«Il coordinamento Bari Pride ringrazia di cuore la Società Sportiva Calcio Bari per aver promosso e sostenuto attraverso i propri canali social il Bari Pride 2019».

«Siamo rimasti piacevolmente sorpresi - scrivono in una nota gli organizzatori della manifestazione di domenica - da questo gesto che fa onore alla SSC Bari e a tutti i suoi tifosi, cui auguriamo di ritornare presto a giocare nella serie che più gli compete.

Spesso nel mondo del calcio e fra le tifoserie si verificano deplorevoli episodi di omofobia, razzismo, discriminazione e sessismo, come di recente nei confronti delle splendide Ragazze Mondiali della nazionale. Parte della società crede che il calcio sia uno sport per soli uomini, e nemmeno per tutti: negli stadi infatti l'omosessualità rappresenta ancora un tabù.

Apprezziamo quindi chi decostruisce questi stereotipi, in particolar modo la SSC Bari, certi di poter continuare a lottare insieme contro l'odio e i pregiudizi, in curva come nella vita di tutti i giorni. Siamo davvero orgogliosi che la Bari sia la prima squadra di calcio in Italia a schierarsi al fianco della comunità lgbtqi».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 03 luglio 2019 alle 05:47 :

    Di certo il vittimismo è una delle costanti dei comunicati del Pride ma questa volta si è davvero esagerato. Dire che nei confronti delle ragazze della nazionale italiana di calcio ci siano stati "deplorevoli episodi di omofobia, razzismo, discriminazione e sessismo" è una invenzione. Ben 6 milioni di italiani le hanno seguite in tv e di questi episodi non vi è davvero traccia nella realtà. Rispondi a Franco

    Franco ha scritto il 04 luglio 2019 alle 15:45 :

    Sul web spopola la vecchietta del borgo antico che incrociando il sindaco Decaro alla testa del corteo del Pride esclama " c' peccat Decar, parev nu brav 'uagnon". Rispondi a Franco