BARI IN C

GIUNGE A TROINA LA MATEMATICA PROMOZIONE IN SERIE C DEL BARI

Vittoria di rigore per la capolista Bari che guadagna l'accesso nel calcio professionistico. Primo traguardo raggiunto dalla nuova società rappresentata dal gruppo De Laurentis. ​

Calcio
Bari venerdì 19 aprile 2019
di La Redazione
Esultanza a Troina
Esultanza a Troina © Ssc Bari

Nella terzultima gara del campionato di serie D, il Bari taglia in anticipo il nastro del traguardo guadagnando una promozione mai messa in dubbio sin dalla prima giornata. La vittoria, maturata nel turno infrasettimanale di ieri, è firmata dal bomber Simeri (12 gol) che ha trasformato il calcio di rigore da lui stesso procurato al 35'. Nonostante le assenze di Brienza, Di Cesare e Neglia e con Bolzoni in panchina i biancorossi hanno mantenuto sagacemente il gioco raccogliendo il massimo del punteggio quasi col minimo sforzo. Sia chiaro in Sicilia non è stato facile come del resto in tutto il campionato ma ieri pomeriggio il Bari ha mostrato carattere e voglia di vincere. A fine gara si sono aperti i festeggiamenti con inni e gavettoni e per il Bari la serie C è meritata. Nel post partita mister Cornacchini esterna i suoi pensieri e analizza tecnicamente l'andamento stagionale. Per il mister non è tempo di parlare del futuro. Il pensiero, per ora, è solo quello di terminare il campionato nel migliore dei modi e puntare nella fase finale per lo scudetto di serie D. Pertanto se son rose fioriranno, l'ambizione di restare a Bari in serie C è naturale ma il tecnico vuole ancora dimostrare il valore della squadra fino alla fine. I festeggiamenti, per ora, li godono i calciatori, i dirigenti e i tifosi. Autorevole e zeppo di spunti riflessivi il comunicato del Presidente del Bari Luigi De Laurentis : <<Ce l'abbiamo fatta. E' stata dura, abbiamo faticato, ma ci abbiamo creduto e ce lo siamo meritati. Tutti. Lo ha meritato lo staff per il lavoro eccellente fatto con un gruppo nuovo, costruito in pochissimo tempo. Lo ha meritato ogni componente di questa squadra che ha messo da parte gli obiettivi personali, per mettersi a disposizione del gruppo, di questo progetto e della società. Lo hanno meritato tutti i dirigenti e i collaboratori che ogni giorno, da quando è iniziata questa avventura, hanno lavorato dietro le quinte per raggiungere questo obiettivo. Lo hanno meritato la città e i tifosi che in questi mesi non ci hanno mai fatto mancare illoro supporto, con numero che ci farebbero essere una delle prime cinque piazze della serie B per presenze allo stadio. E ci tengo a ribadire questo concetto proprio oggi, perché nelle ultime ore ho letto delle ricostruzioni assai fantasiose su miei ipotetici malumori in merito. Ma oggi non è la giornata per rispondere a chi evidentemente non ha a cuore il futuro e il bene della città e dei tifosi. Ci sarà tempo più avanti per farlo. Oggi è un giorno di festa. Questa promozione è il nostro regalo a una città e una tifoseria ferita che meritavano di tornare nel calcio professionistico nel minor tempo possibile. Abbiamo tagliato il traguardo lontano da casa, ma non importa. Adesso inizia la marcia di avvicinamento alla nostra festa. Aspetto tutti i tifosi al San Nicola per Bari-Rotonda: sarà la nostra giornata biancorossa. Sarà la nostra prima festa insieme>>

Lascia il tuo commento
commenti