Serie D

Il Bari ritrova la vittoria, affondato il Locri

Pratica chiusa nel primo tempo con i gol di Pozzebon e Floriano. Nella ripresa tris di Simeri

Calcio
Bari domenica 28 ottobre 2018
di Nicola Palmiotto
Bari-Locri 3-0
Bari-Locri 3-0 © Ssc Bari

Il Bari ritrova la vittoria battendo 3-0 il Locri. È bastata poco più di mezz’ora ai biancorossi (gol di Pozzebon e Floriano) per liquidare la pratica con la squadra calabrese, che si era presentata al San Nicola seconda in classifica. Nella ripresa, dopo aver più volte sfiorato il gol, Simeri ha calato il tris. Partita perfetta quella degli uomini di Cornacchini, la migliore finora, che hanno dimostrato di saper interpretare benissimo il 4-2-3-1 scelto dal tecnico, sciorinando giocate a tratti spettacolari e mettendo a tacere il piccolo campanello di allarme che era squillato dopo i pareggi consecutivi con Turris e Marsala.

A segno gli attaccanti
Sono cinque le novità rispetto alla formazione scesa in campo contro il Marsala: Turi, che sostituisce l’infortunato Aloisi, Mattera, Bolzoni, Brienza e Pozzebon. Panchina per Simeri e Neglia. Le scelte del tecnico biancorosso si rivelano subito azzeccatissime. All’8’ è Pozzebon in spaccata, su cross dalla sinistra di Floriano, a sbloccare il risultato. Il Locri lascia troppi spazi nei quali gli avanti del Bari vanno a nozze mettendo in mostra tutto il repertorio fatto di scambi di prima e colpi di classe. Al 26’ Piovanello, scambia con Floriano che di prima serve Pozzebon ma la sua conclusione è salvata sulla linea di porta da Bruzzese. Al 37’ ancora Piovanello, uno dei migliori oggi pomeriggio, mette un traversone al bacio per Floriano che di testa fa 2-0. Prima della fine del primo tempo il Bari potrebbe segnare ancora con una combinazione Pozzebon-Floriano, ma il tiro dell’ex Foggia finisce di poco a lato.

Nei secondi 45’ il Bari riprende da dove aveva lasciato. Al 2’ Floriano fa filtrare il pallone per Brienza che tutto solo davanti a Pellegrino si lascia deviare in corner la propria conclusione. Subito dopo arriva la prima (e unica) occasione del match per il Locri. Turi si lascia sorprendere da Di Marco ma il diagonale dell’attaccante amaranto finisce fuori. Il monologo del Bari prosegue al 14’ con uno splendido lancio di Pozzebon che pesca Floriano in campo aperto, ma il numero 7 biancorosso sbaglia il controllo al momento di scavalcare Pellegrino e calcia fuori. Cornacchini dà il via ai cambi: Piovanello, Brienza (applauditissimo) e Pozzebon lasciano il posto a Langella, Neglia e Simeri. Al 42’ Simeri imbecca Neglia ma il suo tiro colpo sicuro è rimpallato in corner. L’attaccante ex Juve Stabia si rifà al 49’ appoggiando in rete un cross di Hamlili. Il Bari coglie la quinta vittoria in sette giornate, portando a 17 i propri punti in classifica, tre in più della Nocerina che occupa la seconda posizione. Domenica prossima i biancorossi saranno impegnati in trasferta ad Acireale.

Cornacchini: «Merito a questi ragazzi. Contento per la prestazione»
«Fluidità di gioco si è vista benissimo, il ritorno al gol degli attaccanti è una conseguenza, la vittoria fa sempre piacere - è il pensiero di Giovanni Cornacchini -. Abbiamo fatto una settimana tosta aumentando carichi. Va dato merito a questi ragazzi, avevo detto che ci voleva un po’ di pazienza. Sono contento della reazione della squadra e della prestazione Il 4-2-3-1? È un modulo che possiamo riproporre».

Il tabellino
Bari-Locri 3-0

Bari (4-2-3-1): Marfella; Turi, Di Cesare, Mattera, Nannini; Hamlili (50’st. Liguori), Bolzoni; Piovanello (13’st. Langella); Brienza (29’st. Neglia), Floriano (36’st. Feola); Pozzebon (31’st. Simeri). In panchina: Maurantonio, Cacioli, Rozzi, Bollino. Allenatore: Cornacchini.

Locri (4-3-3): Pellegrino; Pagano, Coluccio, Strumbo, Bruzzese (4’st. Mazzone); Isabella (31’st. Comito), Pirrone, Condomiti; Pannitteri (15’st. Tedesco), Angotti (9’st. Fania), De Marco (36’st. Libri). In panchina: Maraolo, Varricchio, Baccillieri, Cocuzza. Allenatore: Scorrano.

Arbitro: Centi di Viterbo. Assistenti Agostino, Toce.

Reti: 8’pt. Pozzebon, 37’pt. Floriano, 49’st. Simeri.

Note: Recupero 1’+5’.

Lascia il tuo commento
commenti