XXXVIII GIORNATA

Bari, va bene così. Vittoria, quarto posto e accesso alla seconda fase dei play off

Nell'ultima giornata del campionato di serie C il Bari vince contro i cugini del Bisceglie che mantengono bene le posizioni in campo fino alla fine nonostante l'inferiorità numerica nella ripresa.

Calcio
Bari domenica 02 maggio 2021
di La Redazione
Squadra in campo
Squadra in campo © Ssc Bari

BARI - BISCEGLIE 2-1

BARI (1-3-4-3): Marfella, Di Cesare (C), Sabbione, Perrotta, Ciofani (78' Bianco), Rolando (84' Semenzato), Maita, De Risio (78' Lollo), Cianci (84' Candellone), Antenucci, D’Ursi (75' Mercurio).  A disp.: Frattali, Fiory, Dargenio, Celiento, Minelli, Mane. All. G. Auteri

BISCEGLIE (1-4-4-2): Spurio, De Marino, Mansour, Rocco (68' Makota), Zagaria (68' Ibrahim), Gilli, Romizi (C), Sartore (81' Musso), Tazza, Bassano, Pedrini.  A disp.: Russo, Barletta, Giron, Cittadino, Ferrante, Casella, Maimone, Goffredo.  All. G. Bucaro

ARBITRO : Monaldi di Macerata 

RETI : 5' Rocco, 42' D'Ursi, 83' Antenucci 

BARI - Ultima giornata della sessione ordinaria del campionato di serie C, in campo al San Nicola il derby tra Bari e Bisceglie tiene banco. Entrambe le squadre hanno bisogno di punti per cause diverse legate alla classifica. Play off con il quarto posto per il Bari, play out e quart'ultimo posto per il Bisceglie. Tutte le squadre della serie C giocano in contemporanea dalle 20,30 in poi. Fischio d'inizio e il Bari si riversa subito in attacco nella speranza di impaurire l'avversario. Il Bisceglie si chiude a riccio e sotto la regia difensiva dell'ex Romizi  riparte in velocità. Al 5' passa in vantaggio il Bisceglie : Mansour crossa da destra e trova pronto Rocco che spiazza Marfella. Riprende il gioco e il Bari continua a attaccare. Ciofani e Rolando provano a crossare dalle rispettive fasce per il trio d'attacco. Le azioni offensive baresi sono continue ma disordinate e prevedibili. Il Bisceglie continua nella sua tattica e crea molti pericoli in area biancorossa. Bassano devia, nella propria area, con le mani ma per l'arbitro non è rigore. Insomma, partita ancora più difficile della vigilia per i galletti che soffrono ma non mollano.  Al 42' Antenucci si defila a destra e serve l'ex  D'Ursi che controlla in area biscegliese e trafigge Spurio, il pareggio è raggiunto. Si rientra negli spogliatoi e il Bari conserva la quarta posizione mentre il Bisceglie scivola al terz'ultimo posto per il momentaneo pareggio della Paganese contro la Casertana. Nella ripresa è subito Bari. Al 1' D'Ursi spaventa Spurio con un bolide. La trama di gioco è la stessa  del primo tempo, il Bisceglie si copre e contrattacca con pericolo. Al 59' Pedrini pecca d'ingenuità commettendo un fallo e subendo la seconda ammonizione che costa l'espulsione. Ora il Bari ha più spazi e gira la palla a dovere. Al 66' Antenucci sfila e riceve per le vie centrali e di fino calcia verso la porta del Bisceglie ma la conclusione è fuori.  Mister Bucaro avvia il valzer delle sostituzioni, escono Rocco e Zagaria ed entrano Makota e Ibrahim. Il Bisceglie alza la difesa e il Bari va in fuorigioco. Dal 75' al 78' cambio d'ossigeno per il Bari con l'innesto del giovane barese Mercurio al posto di D'Ursi e Bianco e Lollo per Ciofani e De Risio. Riprende il gioco e all'83' il Bari passa in vantaggio dopo un'azione confusa in area biscegliese e la corta respinta che diventa l'assist per Antenucci. All'89' è il Bisceglie a imprecare il penalty per un presunto fallo di mani dei baresi. Al 90' Romizi suggella la buona prestazione calciando una punizione che impegna severamente Marfella. Quattro i minuti di recupero che non servono a variare il risultato. Il Bari chiude il campionato al quarto posto e prenota la seconda fase dei play off nella speranza di trovare successivamente l'ultimo posto per il treno della serie B.       

Lascia il tuo commento
commenti