Passione motori

GP di Bari, bolidi pronti a rombare: domenica la gara di regolarità

Domani l'emozione della corsa. Nel pomeriggio di oggi ancora esposizioni, esibizioni e la gara di regolarità notturna

Altri Sport
Bari sabato 27 aprile 2019
di La Redazione
Auto nel paddock al GP di  Bari
Auto nel paddock al GP di Bari © n.c.

Tutto è pronto per l'attesissimo atto finale della sesta edizione della Rievocazione del Gran Premio di Bari, organizzata da Old Cars Club: i 50 bolidi d'epoca sono ormai pronti nel paddock allestito in Piazza Prefettura, e i loro piloti fremono per partecipare alla gara vera e propria di domenica 28 aprile.

Sono tantissimi i visitatori - molti gli stranieri - che si assiepano sulle transenne attorno al paddock, per ammirare le scocche lucide a puntino dei bolidi d'epoca pronti a rombare.

Si tratta di vetture di altissimo pregio artistico e collezionistico che sfrecceranno sul percorso, un tracciato che abbraccerà tutto il borgo antico con partenza sempre da Piazza Prefettura; una prova di regolarità che offrirà ai piloti la possibilità di sfilare in piena sicurezza, grazie alle “chicane” (curve obbligate) e ai pressostati, apparecchiature per il controllo dei tempi, un concentrato adrenalinico ed emozionante per ricordare il percorso avventuroso del Gran Premio di Bari che si correva alle massime velocità della Formula 1 di allora, dal 1947 al 1956.

Tra le diverse e bellissime macchine d'epoca che gareggeranno nelle tre manches previste, ci saranno Stanguellini, Apache, Cisitalia, Ferrari, Taraschi, Alfa Romeo, Maserati, Lotus e molte altre.

Il programma della mattinata di domenica 28 aprile partirà, alle 9, con il briefing dei piloti che si ritroveranno tutti nella zona paddock, e il successivo trasferimento delle auto d'epoca sul circuito di gara. Dopo l'inno nazionale, lo speaker ufficiale della gara, Luca Loiacono, racconterà al pubblico le emozioni e tutto ciò che accadrà durante la corsa.

Alle 9,30 partirà la gara di regolarità: vincerà non il più veloce, ma chi spaccherà il secondo sui tempi prestabiliti - uguali per tutti i piloti - per affrontare i giri previsti. Al termine della gara, presumibilmente intorno alle 13, si svolgerà la premiazione in zona paddock.

Più tardi, intorno alle 15,45, nell'intervallo del match di calcio di Serie D Bari-Rotonda, sei auto d'epoca prescelte dal Gran Premio sfileranno anche allo Stadio San Nicola di Bari, in un ideale e ultimo abbraccio alla città, per festeggiare anche la promozione in Serie C.

Sullo sfondo immaginario della rievocazione aleggeranno le figure di piloti leggendari come Ascari, Farina, Fangio, Gonzales, Bira, Taruffi, Lorenzetti (barese) e al di sopra di tutti l’indimenticabile e insuperato Nuvolari.

Ma ci sarà spettacolo anche nel pomeriggio di oggi, sabato 27 aprile: a partire dalle 16 si svolgerà l’esposizione statica, lungo Corso Vittorio Emanuele, dei bolidi risalenti agli anni 1947-1956, periodo in cui si è svolta lo storico Gran Premio di Bari, proseguendo poi, alle ore 19, con l’esibizione delle Moto Ducati – tra cui le splendide protagoniste del Moto Gp – organizzata da Old Cars Club in collaborazione con Nuova Fiera del Levante, che proprio in questi giorni ospita il “Ducati e Scrambler Levante Motor Fest”.

Alle 21, infine, in Piazza Prefettura, sarà dato il via alla Gara notturna di regolarità, che, nel rievocare la Notturna di 6 ore del 1955, farà da suggestiva cornice al sabato sera dei baresi fino alle 23.30.

Lascia il tuo commento
commenti