Festa dello sport

Il Circolo Canottieri Barion festeggia tutti i suoi sportivi

Premiazione prenatalizia al Canottieri Barion che ha celebrato i suoi atleti presso la sede sociale di molo San Nicola

Altri Sport
Bari domenica 23 dicembre 2018
di La Redazione
Premiazione canottaggio
Premiazione canottaggio © Canottieri Barion

Consueta premiazione prenatalizia al Canottieri Barion che ha celebrato i suoi atleti presso la sede sociale di molo San Nicola con l’entusiasta accoglienza del presidente Luigi Lobuono, del vice presidente Antonio Vasile, del past president Bruno D’Ambrosio e dei consiglieri del circolo.

Riconoscimenti per tutti,dirigenti, tecnici e atleti, a cominciare dalla sezione canottaggio diretta da Filippo Di Marzo, che ha lanciato, fra gli altri, Valerio Passantino, convocato in azzurro in Coupe de la Jeunesse,e le promesse Giuseppe Bellomo, figlio d’arte, e Raffaele Francesco Barile. Nomi di punta di un gruppo numeroso e qualificato, che ha complessivamente portato a casa 145 medaglie di cui 50 d’oro, per la soddisfazione dei tecnici Sabino Bellomo, Alessandro Dironzo, Agostino Iurilli, Jacopo Di Capua e Luigi Amoruso: a premiarli, c'era anche il pluri-iridato Ruggero Verroca, campionissimo della disciplina.

Per la sezione canoa coordinata da Carlo Quaranta è stato l’anno della semina, con tanti nuovi giovanissimi praticanti coinvolti ed allenati dal tecnico Maurizio Campobasso: fra questi, menzione per Alessandra Centrone, vincitrice di gare nazionali, e Lorenzo Moretti, in finale ai campionati italiani velocità. Più di cento le medaglie al collo, con prevalenza di primi posti: numeri che collocano il Circolo Canottieri Barion al primo posto in Puglia, al terzo a livello interregionale ed al 30esimo in Italia.

Nella vela il fiore all’occhiello è la vittoria del campionato italiano d’altura di Morgan IV: un successo che ha contribuito a confermare armatore dell’anno Nicola de Gemmis, responsabile di sezione. Fra gli optimist allenati da Emanuela Cazzaniga, molto bene Francesco Romani e Alessia Massari.

Una festa per tutti, compresi i più piccoli affacciatisi da poco agli sport di mare, anche grazie al supporto costante del circolo a progetti come ‘Rotta verso Bari’: giovanissimi che provvederanno a rimpolpare ulteriormente le squadre agonistiche, a tutti i livelli.

E a far da esempio all’onda verde, restano gli sportivi più maturi, capeggiati dal canottiere Cristoforo De Palma, campione italiano master classe 1939, che per passione e costanza di allenamento restano un punto di riferimento per gli sportivi del circolo.

Lascia il tuo commento
commenti