Lo start della regata è previsto alle ore 10 al Lido Il Trampolino

Bari, sabato 14 maggio targato “Bigeye sup race”

Quella di Bari è la prima e unica tappa dell’Euro Tour e vedrà la partecipazione di oltre 100 atleti provenienti da tutta l’Europa

Altri Sport
Bari venerdì 13 maggio 2022
di La Redazione
La presentazione di questa mattina al Comune di Bari
La presentazione di questa mattina al Comune di Bari © bigeye

Tempo di “Bigeye sup race Bari”, prima tappa dell’Euro Tour come massima manifestazione del Sup Race europeo (Stand up paddle) in programma al lido Trampolino domani, sabato 14 maggio. Iniziativa presentata questa mattina al Comune di Bari con l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli che parteciperà all’evento. Con lui la presidente della ASD Bigeye - che organizza la tappa - Anna Occhiogrosso, l’organizzatore dell’Euro Tour Belar Diaz, il tecnico federale Massimiliano Straziota, Pierfrancesco Romanelli del Comitato regionale Sport Puglia e gli atleti Davide Alpino (Circolo Canottieri Barion, campione italiano di categoria) e Vincenzo Manobianco.

Quella di Bari è la prima e unica tappa dell’Euro Tour e vedrà la partecipazione di oltre 100 atleti provenienti da tutta l’Europa. Lo start della regata è previsto alle ore 10: la gara agonistica comprenderà un percorso di 9 chilometri che si svilupperà su due giri nello specchio d’acqua antistante il lido. È prevista anche una gara amatoriale della lunghezza di un giro.

Nel corso della mattinata saranno organizzate anche attività rivolte ai più piccoli e agli amatori, che potranno effettuare un percorso di regata più breve.

“L’amministrazione è fiera di ospitare questo evento per due buone ragioni - ha detto Pietro Petruzzelli -. La prima è che il Sup è una disciplina che, insieme agli altri sport nautici, stiamo cercando di promuovere soprattutto tra i più giovani, e infatti anche quest’anno abbiamo in programma Rotta verso Bari, il progetto con corsi gratuiti di vela, canoa, canottaggio, windsurf per ragazzi. In secondo luogo, la Bigeye sup è una competizione nazionale e internazionale, vale a dire la prima tappa, l’unica italiana, di un circuito europeo di gare. Il mio plauso, quindi, va alla Bigeye che è riuscita a portare nella nostra città questa competizione straordinaria”.

Anna Occhiogrosso ha poi illustrato i contenuti tecnici della regata. “Da anni - ha spiegato - l’associazione è impegnata nella promozione del Sup sul territorio. A partire dal 2015, anno in cui abbiamo creato questa realtà, abbiamo organizzato una regata all’anno, che poteva valere come tappa di campionato regionale o nazionale. Quest’anno abbiamo voluto compiere un salto di qualità e, grazie a Belar Diaz, adesso siamo qui per presentare un evento al quale parteciperanno oltre 100 top riders. Al vincitore andrà il montepremi di 2.500 euro da noi messo a disposizione. Questo è certamente uno sport che sta crescendo tanto negli ultimi anni, sia a livello amatoriale che agonistico. Il prossimo passo è rendere il Sup una disciplina olimpica”.

Belar Diaz ha, infine, sottolineato che “gli atleti provengono da molti Paesi d’Europa, come la Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Germania, Finlandia e Svezia, e anche da Israele. Le tappe sono 14 in totale, la prossima è prevista a Maiorca il 28 maggio: chiudiamo a novembre in Francia”.

Infine, domenica 15 maggio, alle ore 10, partirà l’ottava edizione della Sup Race For the Cure, anch’essa organizzata da Bigeye per sostenere Susan Komen nella raccolta fondi per la lotta contro il tumore al seno e dar vita al circuito Sup Race agonistico pugliese. La regata sarà valevole come seconda tappa del campionato regionale di Sup race e Paddleboard della Federazione Sci nautico Wakeboard e Surfing.

Lascia il tuo commento
commenti