Tornano di moda le scuole di Arti e mestieri

Inaugurata a Bari la “Scuola del Gusto”

Nonna Melina IN CUCINA CON NONNA MELINA
Bari - sabato 10 novembre 2012
©

Lo sapevate che dalle ultime statistiche risulta che ci sono troppi laureati e scarseggia la manodopera? Quindi troppi architetti ma pochi operai che sappiano realizzare i loro progetti. Questo dato porta indubbiamente ad una riflessione e fa cadere le convinzioni dei più che attribuiscono notevole importanza alla laurea, ai master e, più in generale, al percorso formativo, ma poi non pensano che il sapere non è niente senza il saper fare.

Stanno dunque riprendendo quota le vecchie scuole di arti e mestieri che in una chiave rimodernata offrono la possibilità di imparare un mestiere e permettere ai disoccupati di reintegrarsi nel mondo del lavoro sotto altre vesti.

Ecco così che a Bari è stata inaugurata la “Scuola del Gusto” per imparare l’arte dei fornelli e per avere opportunità di lavoro. La scuola fa parte del ramo-formazione del Gruppo Megamark di Trani, realtà leader nel Mezzogiorno nel settore della distribuzione moderna con oltre 380 supermercati.

“Le aziende – ha dichiarato il Cav. Giovanni Pomarico, presidente del Gruppo Megamark - devono costantemente migliorare la propria efficienza organizzativa e valorizzare le risorse umane attraverso percorsi di formazione continui e rivolti a tutte le figure aziendali. La formazione- ha concluso Pomarico- è sempre stato uno dei must del nostro gruppo che assegna ai collaboratori dei supermercati il ruolo di sostenitori della filiera enogastronomica italiana”.

La ‘Scuola del Gusto’, realizzata con il patrocinio del Comune di Bari, ha sede all’interno del Famila Superstore di Via Livatino e prevede diversi percorsi formativi: corsi dedicati all’aggiornamento dei dipendenti dei punti vendita (allievi, responsabili di filiale e addetti ai vari reparti di gastronomia, macelleria, ortofrutta, pescheria, cassa, ecc. ) e una vera e propria scuola di cucina per i clienti che saranno istruiti da nomi prestigiosi della cucina tra cui Palma D’Onofrio. “La mission della Scuola del Gusto- spiega la maestra di cucina- sarà quella di far sentire ai ragazzi che parteciperanno ai corsi la differenza, a livello qualitativo e quindi di sapore ma anche di odore e di colore tra un prodotto dell’orto, frutto della terra e uno commerciale, famoso perché fotografato sulle riviste patinate”.

Gli studenti, giovani diplomati e neolaureati, ma anche tutti gli altri, conseguiranno una qualifica professionale e ai più meritevoli sarà offerta l’opportunità di svolgere stage nei supermercati del Gruppo che ha inoltre stretto un partenariato con l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione (I.P.S.S.A.R.) “Armando Perotti” di Bari finalizzato a sostenere i progetti di alternanza scuola – lavoro: “L’obiettivo del partenariato con il Gruppo Megamark - ha chiarito Roberto Barillà, responsabile dei progetti sull’alternanza scuola-lavoro del Perotti- è di attuare modalità di apprendimento flessibili che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l'esperienza pratica”.

Alcuni alcuni studenti avranno l’opportunità di affiancare gli chef durante i corsi, mentre gli studenti più talentuosi diplomati nell’anno scolastico 2012/2013 potranno svolgere dei tirocini formativi all’interno dei punti vendita del Gruppo che potrebbero concretizzarsi in una vera opportunità di lavoro. “ In seguito all’acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro- ha continuato Barillà- saranno organizzate anche delle giornate di degustazione all’interno del punto vendita Famila a cura del nostro istituto alberghiero durante le quali un team di studenti composto da chef, addetti al ricevimento e alla sala potranno realizzare iniziative gastronomiche curandone le diverse fasi, dall’accoglienza alla cucina”.

Altri articoli
Gli articoli più letti