La nota

Striscione Casapound a Bari, Losacco (PD): «Solidarietà all'Anpi»

Sul bordo del cavalcavia di corso Cavour, è comparso uno striscione dell’organizzazione neofascista, che accusa l’ANPI di intascare contributi pubblici e di fare negazionismo sulla drammatica vicenda delle Foibe

Politica
Bari giovedì 13 febbraio 2020
di La Redazione
Anpi, l'Associazione nazionale partigiani d’Italia
Anpi, l'Associazione nazionale partigiani d’Italia © n.c.

«Dopo le farneticanti affermazioni del Sindaco di Nardò sulla richiesta di chiusura dell’ANPI di Lecce, questa mattina a Bari, sul bordo del cavalcavia di corso Cavour, è comparso un infamante striscione dell’organizzazione neofascista, che accusa l’ANPI di intascare contributi pubblici e di fare negazionismo sulla drammatica vicenda delle Foibe».

Lo scrive in una nota il deputato barese del PD, Alberto Losacco.

«Appare evidente che, col pretesto delle Foibe, Casa Pound stia provando ad allestire una campagna denigratoria nei confronti di un’associazione che, col suo impegno, ricorda a tutti che l’Italia che è una Repubblica democratica proprio perché fondata sul valore dell’antifascismo. Certe provocazioni non possono essere accettate. La tragedia delle Foibe merita il massimo rispetto e nessuno, a cominciare dalle organizzazioni neofasciste, possono pensare di strumentalizzarle in questo modo. Massima solidarietà e vicinanza all’ANPI, che merita gratitudine per il suo costante impegno contro la cultura della violenza e la promozione dei principi e dei valori della nostra Costituzione».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 13 febbraio 2020 alle 17:53 :

    Ovvio che nessuno si sogna di mettere in dubbio i partigiani ma visto che è anagraficamente difficile che ce ne siano ancora molti in vita si potrebbe sapere da chi è oggi composta l'Anpi? Rispondi a Maria P.