Bari verso il voto

Elezioni comunali, Campanelli: «Dare continuità al buon lavoro svolto finora»

Il consigliere uscente e presidente della commissione Urbanistica del Comune di Bari si ricandida e ci spiega il perché

Politica
Bari sabato 13 aprile 2019
di La Redazione
Salvatore Campanelli
Salvatore Campanelli © n.c.

Avvocato Salvatore Campanelli, consigliere uscente e presidente della commissione Urbanistica del Comune di Bari, ha deciso di ricandidarsi al Consiglio comunale. Perché?

‘Per continuare il lavoro svolto finora. L'impegno è stato tanto, dovremmo certamente migliorare sul fronte della programmazione urbanistica per avere una visione di crescita della città adeguata ai principi di sostenibilità e di miglioramento della qualità della vita’

Di questi cinque anni a Palazzo di Città, alla presidenza della commissione Urbanistica, di cosa va orgoglioso?

‘Dell'aver portato a termine tutte le grandi opere avviate dalla giunta di Michele Emiliano come, per esempio, il Lungomare di San Girolamo, il Ponte Adriatico, il restauro delTeatro Piccinni e l'avvio dei lavori del nodo ferroviario che cambierà completamente l'immagine della città liberando dal fascio dei binari tutto il lungomare da Madonnella fino a Torre a Mare ‘

Cosa, invece, non si è fatto e le piacerebbe vedere realizzato nel prossimo quinquennio?

‘Dobbiamo assolutamente portare in approvazione il nuovo Piano Regolatore, il piano di riqualificazione del centro urbano di Loseto e ripartire con il grande progetto di Bari Centrale' per recuperare e riqualificare le aree ferroviarie dismesse al fine di ricucire il quartiere Picone con il Libertà.

In questo momento, secondo lei, quali sono le priorità per Bari?

‘ E’ importante avere una visione strategica di sviluppo integrato e sostenibile della città, recuperare e riqualificare le aree industriali, come la zona ASI che attualmente risulta in gran parte in stato di abbandono, e riammagliare le periferie attraverso percorsi ciclopedonali e aree di verde attrezzato’

I baresi e il mare, secondo lei quella distanza di cui spesso si è parlato è stata accorciata?

‘Non sono d'accordo con questa affermazione. Siamo la città in cui negli ultimi quindici anni è stata realizzata la gran parte di interventi di recupero della costa attraverso i parchi costieri di Pane a Pomodoro, Torre Quetta, Parco Perotti e in ultimo il Lungomare di San Girolamo. Parliamo di un totale di circa 8 chilometri di parchi costieri con aree di balneazione pubblica e luoghi di incontro e aggregazione di giovani e non che stanno diventando tra i più attrattivi della città’

La lista nella quale lei ha deciso di presentarsi ha come cardini principali l'urbanistica e lo sport. Sull'urbanistica si è già espresso, sullo sport potrebbe dirci qual è la mission?

‘ Anche qui dobbiamo dire che Bari si distingue per essere l'unica città in Italia che ha una rete di impianti comunali molto diffusa sui territori, realizzata in gran parte in occasione di Giochi del Mediterraneo del 1997, tutti in funzione e gestiti in forma estremamente valida con il coinvolgimento delle società sportive o delle federazioni sportive. Tutti gli impianti sono funzionanti ed estremamente ben tenuti e accolgono ogni giorno centinaia di cittadini, giovani e non, che praticano attività sportive. Il modello gestionale è un'eredità importantissima della giunta Emiliano che ha consentito di avere impianti aperti e funzionanti e ampiamente accessibili a società e cittadini’

Può fare degli esempi?

‘ Tra quelli più rappresentativi il PalaCarrassi, il campo sportivo del San Paolo, il Palamartino, il complesso sportivo di San Girolamo e tanti altri perfettamente funzionanti. Capitolo a parte è il Palaflorioche è diventato un polo attrattivo importantissimo sia per eventi sportivi nazionali e internazionali che attraggono migliaia di sportivi sia per venti culturali e musicali che fanno della città di Bari un polo attrattivo unico dell'Italia meridionale’

Che risultato si aspetta da queste elezioni?

‘Mi auguro che l'Amministrazione di centrosinistra possa continuare a lavorare per completare le tante iniziative e i tanti progetti che, anche in sinergia con la Regione Puglia, è già pronta a far partire’

Lascia il tuo commento
commenti