Bari verso il voto

Pani incontra i cittadini del V Municipio e attacca sulla ex Caserma Rossani

​Continua il tour elettorale della candidata del M5S Elisabetta Pani tra i quartieri di Bari

Politica
Bari giovedì 14 marzo 2019
di La Redazione
Elisabetta Pani
Elisabetta Pani © web

Continua il tour elettorale della candidata del M5S Elisabetta Pani tra i quartieri di Bari.

Domenica, 17 marzo, in piazza Don Demetrio Magrini a Palese, a partire dalle 9.30, «incontro con i cittadini del V Municipio che vivono fra atavici ritardi progettuali e disguidi di gestione del bene pubblico come avviene per la ferrovia che in cambio di un servizio, da sempre, divide in due il territorio senza alcuna realizzazione di opere momentanee che semplifichino la quotidianità dei residenti, il lascito Garofalo alla mercé dei vandali senza concreta aderenza gestionale alle volontà socio-culturali del benefattore che donò i suoi averi alla Città di Bari e la fogna bianca non ancora realizzata seppur presente nelle prime voci di bilancio e nei verbali di commissione municipale dell'attuale amministrazione».

La candidata pentastellata ha diffuso anche una nota sulla ex Caserma Rossani.

«La notizia dell'inizio lavori - afferma la Pani -, uscita come sempre con tempistiche ormai chiare ai cittadini, è apparentemente positiva. Apparentemente perché si continua a procedere senza una visione globale del futuro urbanistico e infrastrutturale della nostra città, stravolgendo il frutto di concorsi di idee con talmente tante varianti da snaturarne le intenzioni originarie. Il tutto nel contesto più ampio, decisamente molto rilevante, della mancata approvazione del nuovo Piano Urbanistico Generale, senza il quale il progetto della città viaggia senza un indirizzo certo se non quello dettato da particolarismi e soggettività. Una città che continua a seguire le indicazioni di un Piano anacronistico e inadeguato alle esigenze della Bari di oggi.
Le parole di Fuksas ("
Il progetto iniziale, pertanto, complesso per articolazioni e funzioni, si restringe al progetto di un giardino, con tutto il rispetto per i giardini.Ritengo Bari una delle città italiane più belle ma per migliorarne la qualità sono necessarie prospettive più ampie. Ci vuole un sindaco visionario che ragioni oltre la logica di un giardinetto e che sogni con i piedi per terra") sono state più volte esaustive quando ha sottolineato la trasformazione in corso d'opera del progetto vincitore originario che aveva vinto il concorso Baricentrale; un progetto che rispondeva ad una delle condizioni considerate più importanti: la ricucitura della città. Una ricucitura a cui Fuksas aveva risposto con l’ideazione di un grande parco cittadino sopraelevato, lungo 3 km, che raddoppiava la quantità di verde della città. Ricucitura quindi e sostenibilità ambientale! Da finanziare con una richiesta di finanziamenti Comunitari. A partire dal 2014 con il nuovo sindaco il progetto ha cominciato a ridimensionarsi e si ferma quindi solo alla parte relativa alla caserma Rossani»

Lascia il tuo commento
commenti