Lavoro

Dall'Om alla Tua. Verso le auto elettriche made in Puglia

I veicoli saranno fabbricati nella zona industriale. Presentato il progetto. Le immagini

Politica
Bari giovedì 22 dicembre 2016
di La Redazione
Dall'ex Om alla Tua. Presentato il progetto
Dall'ex Om alla Tua. Presentato il progetto © n.c.

È stato presentato questa mattina, nella sede dell’assessorato regionale al Lavoro, il progetto industriale che caratterizzerà la produzione delle automobili della Lcv-Tua Autoworks.

I veicoli saranno fabbricati nella sede dell'ex Om, nella zona industriale di Bari. Con l'accordo si è conclusa, così, la vertenza che ha coinvolti numerosi lavoratori.

Presenti l’amministratore delegato della Tua Industries e i rappresentanti della proprietà, i sindaci di Bari, Antonio Decaro e di Modugno, Nicola Magrone, gli assessori regionali allo Sviluppo economico, Loredana Capone e al Lavoro, Sebastiano Leo, il presidente della task force Occupazione della Regione Puglia, Leo Caroli, e tutti i lavoratori e le organizzazioni sindacali. Contestualmente è stato firmato il verbale di concessione della cassa in deroga, che consentirà ai lavoratori di avere continuità reddituale e contributiva sino all'avvio effettivo della produzione. 

«L’economia e la politica - ha dichiarato Emiliano – quando vengono disumanizzate non realizzano mai i loro obiettivi, il denaro è importante ma non è lo scopo del gioco. Lo scopo del gioco sono le persone. Io mi auguro che questa iniziativa imprenditoriale, che prende l’avvio in coincidenza con il Natale, possa comunque avere sempre in primissimo piano il rispetto dei lavoratori e la tutela delle persone. Io vi affido questi ragazzi, che rappresentano la nostra energia e sarò pronto a gioire dei vostri successi come uno di voi e sorveglierò affinché tutto vada per il meglio».

«Il merito della vittoria di oggi è soprattutto dei lavoratori che in questi anni sono sempre stati uniti e hanno tenuto insieme con coraggio e tenacia, in un'unica squadra, anche le istituzioni e i sindacati» ha aggiunto Decaro.

«Abbiamo condotto fino a qui un percorso che merita di essere sottolineato per la sua unicità - ha sottolineato Magrone -. Un procedimento veramente inedito in Italia, per gli strumenti economico-finanziari, legislativi e giuridici che siamo stati capaci di attivare. Un percorso che merita di essere studiato nelle università».

Lascia il tuo commento
commenti