Scuola

Canfora premia i vincitori del certamen di greco

Al liceo classico Socrate di Bari gli studenti in concorso hanno tradotto e commentato un brano del "Panegirico" di Isocrate

Cultura
Bari lunedì 27 marzo 2017
di La Redazione
Canfora con gli studenti premiati
Canfora con gli studenti premiati © LiveNetwork.it

Per la quinta volta uno studente del liceo classico di Terlizzi è tra i vincitori del Certamen nazionale "ΑΓΩΝ Ο ΑΤΤΙΚΟΣ", intitolato a Salvatore Domenico Lugarà. Si tratta di Lorenzo Pio Bonaduce.

La cerimonia di premiazione si è tenuta il 22 marzo al liceo classico Socrate di Bari, nel corso della quale è intervenuto Luciano Canfora, docente emerito di filologia greca e latina dell’Università degli Studi di Bari, nonché studioso di fama internazionale, il quale ha tenuto una “lectio magistralis” sulle orazioni di cui si hanno testimonianze nelle opere storiografiche, allargando il proprio sguardo alle opere tanto di oratori come Demostene e Isocrate, quanto di storici come Cassio Dione e Diodoro Siculo.

Successivamente hanno preso la parola i membri della commissione giudicatrice presieduta dalla professoressa Olimpia Imperio, ordinario di lingua e letteratura greca presso l'Ateneo barese. Alla competizione, che ha visto la partecipazione di studenti provenienti da vari licei classici, hanno preso parte tre studenti della classe 5A del liceo classico Sylos di Terlizzi, allievi del professor Damiano de Virgilio: Nicola Bariletto, Simona Caldarola e Lorenzo Pio Bonaduce, che si è aggiudicato il secondo premio, in continuità con i precedenti quattro successi ottenuti nelle passate edizioni del medesimo Certamen da studenti del liceo classico di Terlizzi.

La prova, svoltasi il 20 marzo, è consistita nella traduzione dal greco e nel commento critico di un brano tratto dal Panegirico di Isocrate, retore ateniese del V-IV sec. a.C., nel quale l’autore esaltava la città di Atene quale patria della democrazia e dell’uguaglianza, in contrapposizione con gli iniqui regimi oligarchici. La commissione ha premiato lo studente Lorenzo Pio Bonaduce giudicando corretta la traduzione del testo e preciso ed efficace il commento al brano proposto.

Lascia il tuo commento
commenti