Il fatto

"Stazioni Sicure", il cane antidroga Amira in azione: fermato spacciatore a Bari Centrale

Il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise nell’operazione “Stazioni Sicure” di martedì scorso, che ha impegnato decine di agenti

Cronaca
Bari sabato 21 novembre 2020
di La Redazione
Operazione Stazioni Sicure della Polizia Ferroviaria
Operazione Stazioni Sicure della Polizia Ferroviaria © Polizia Ferroviaria

Un denunciato per possesso di stupefacenti, oltre 500 persone controllate, più di 100 bagagli verificati con l’utilizzo di metal detector e cani antidroga e anti-esplosivi della Polizia di Stato, 1 segnalato alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti: questo è il bilancio dell’attività del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise nell’operazione “Stazioni Sicure” di martedì scorso, che ha impegnato decine di agenti.

La Polizia Ferroviaria e le unità cinofile della Polizia di Stato hanno svolto controlli a tappeto nelle stazioni e zone limitrofe. In particolare, nel sottopassaggio giallo della stazione di Bari Centrale, l’attenzione del cane antidroga AMIRA è stata catturata da un giovane, che, alla vista dei poliziotti, ha cercato di guadagnare velocemente l’uscita. Fermato e sottoposto controllo, l’uomo, un venticinquenne barese, è stato trovato in possesso di una modica quantità di marijuana, per cui, è stato segnalato all’Autorità Amministrativa, mentre lo stupefacente è stato sequestrato.

Poco dopo, AMIRA ha fiutato ancora qualcosa ed ha condotto gli agenti vicino ad un ragazzo e ad una ragazza. Il cane ha fiutato il giovane, un sedicenne barese, che è stato trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana. L’atteggiamento piuttosto insofferente del giovane, ha indotto gli agenti a perquisire l’abitazione del minore, dove hanno rinvenuto, occultata nel bagno, 10 grammi hashish. In questo caso, l’uomo è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio.

Lascia il tuo commento
commenti