Il fatto

Sette persone denunciate dalla Polizia nel fine settimana a Bari

Furto aggravato in concorso è il reato contestato, in particolare, a tre donne; hanno asportato merce dagli scaffali di un negozio di articoli sportivi, manomettendo il sistema di antitaccheggio ma sono state bloccate dagli agenti

Cronaca
Bari lunedì 02 novembre 2020
di La Redazione
Auto della Polizia
Auto della Polizia © n. c.

Nell’ambito degli intensificati servizi di controllo del territorio, disposti in occasione dei festeggiamenti di Halloween, i poliziotti della Squadra Volante dell’U.P.G.S.P. della Questura di Bari, in diversi interventi, hanno deferito in stato di libertà, a vario titolo, 6 persone.

Nel quartiere Marconi un motociclista non si è fermato all’alt intimato dagli agenti e si è dato a precipitosa fuga; dopo un breve inseguimento il centauro, un giovane pregiudicato barese, è stato fermato e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Per il reato rifiuto di declinare le proprie generalità e resistenza a pubblico ufficiale, è stato inoltre denunciato un barese 60enne che, dopo aver arrecato disturbo all’interno del Pronto Soccorso del Policlinico, ha tentato di sottrarsi al controllo di polizia.

Furto aggravato in concorso è il reato contestati a tre donne bitontine di 26, 41 e 52 anni; dopo aver asportato merce dagli scaffali di un noto negozio di articoli sportivi, manomettendo il sistema di antitaccheggio, hanno superato le casse senza pagare e sono state fermate dai poliziotti della Volante di zona, allertati dall’addetto antitaccheggio dell’esercizio commerciale. La merce, del valore complessivo di 120 euro, è stata restituita al legittimo proprietario.

In centro città, i poliziotti dell’U.P.G.S.P. hanno denunciato per il reato di porto abusivo di sostanza esplodente un minorenne che celava, sotto la sella del proprio scooter, due petardi di grosse dimensioni. Gli artificieri della Polizia di Stato, giunti sul posto, hanno provveduto a mettere in sicurezza il materiale che è stato sequestrato. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato affidato alla madre.

A Poggiofranco, un uomo di 42 anni è stato denunciato per porto di armi e oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. L’uomo è stato sottoposto a controllo e trovato in possesso di una tronchese ed un coltello a serramanico

Lascia il tuo commento
commenti