Il fatto

Abuso edilizio, Polizia Locale sequestra immobile: la segnalazione agli agenti arriva via Telegram

​Il dialogo con gli utenti, impostato anche con la innovativa comunicazione social continua a produrre risultati soddisfacenti

Cronaca
Bari lunedì 14 settembre 2020
di La Redazione
Abuso edilizio, Polizia Locale sequestra immobile: la segnalazione agli agenti arriva via Telegram
Abuso edilizio, Polizia Locale sequestra immobile: la segnalazione agli agenti arriva via Telegram © n.c.

Il dialogo con gli utenti, impostato anche con la innovativa comunicazione social continua a produrre risultati soddisfacenti.

Qualche giorno fa alcuni utenti avevano segnalato un importante abuso edilizio perpetrato in un immobile di edilizia residenziale pubblica di proprietà ARCA PUGLIA sito nel quartiere di Japigia.

L'informazione, prontamente raccolta dalla centrale operativa, diveniva immediatamente oggetto di indagine.

Gli agenti della Polizia Locale coglievano in flagranza di reato gli autori dell'illecito che in spregio ad ogni regola e privi di ogni titolo autorizzatorio, stavano trasformando una sala condominiale in civile abitazione con realizzazione persino di impianti elettrici e termoidraulici.

Il committente dei lavori è stato denunciato per danneggiamento, per invasione di edifici pubblici e per la realizzazione di opere edili prive di permesso di costruire.

L'immobile veniva prontamemte sequestrato a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Il Comandante: «La rete tra Comune, il suo Corpo della Polizia Locale e i cittadini a favore della tutela della legalità, produce degli effetti, fino a qualche tempo fa, insperati. Il canale di comunicazione Telegram, gestito dallo staff del Comando e che si avvale della costante collaborazione dei nostri Ufficiali e Operatori che gestiscono su strada e dei Nuclei Specialistici, ha raggiunto 3.000 followers e rappresenta un ulteriore prezioso strumento di informazione per i baresi. Rinnovo l'invito ai cittadini a seguirci e, soprattutto a segnalare ogni abuso al fine di identificare responsabili e autori degli illeciti»

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 14 settembre 2020 alle 22:47 :

    Delazione via Telegram, si spera non anonima.... Rispondi a Maria P.