Emergenza Coronavirus

Gracia, Malta, Spagna e Croazia: rispettati i tempi per i tamponi a 72 ore dai rientri

Questa attività si aggiunge a quella di analisi dei contatti stretti dei casi positivi e degli altri arrivi dai Paesi esteri più esposti

Cronaca
Bari lunedì 17 agosto 2020
di La Redazione
Drive-through
Drive-through © n.c.

Procede nei tempi previsti l'effettuazione dei tamponi per tutti coloro che sono arrivati in Puglia, a partire dal 12 agosto, da Grecia, Malta, Spagna (e a partire dal 13 anche dalla Croazia).

Chi rientra da questi Paesi deve autosegnalare la propria presenza sul sito della Regione e mettersi in isolamento fiduciario.

Il tampone in Puglia viene effettuato dopo le 72 ore dal rientro e solo dopo l'esito negativo è ammesso il rientro in comunità e la fine dell’isolamento.

I dipartimenti di prevenzione delle Asl pugliesi hanno preso in carico i cittadini rientrati dal 12 agosto da questi Paesi e stanno effettuando nei tempi previsti i tamponi man mano che maturano le 72 ore. Una attività che proseguirà senza sosta e che si aggiunge ai test che vengono effettuati sui contatti stretti di casi covid, su chi presenta sintomi, su chi deve recarsi in strutture ospedaliere.

Sono al lavoro laboratori pubblici, laboratori privati e drive-through per effettuare i tamponi nei tempi previsti.

Sono 13 i laboratori di analisi pubblici: Policlinico Riuniti di Foggia, Asl Bari, Asl Lecce, Asl Taranto, Asl BT, Asl Brindisi, Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata, Policlinico di Bari, IRCSS "Saverio De Bellis", Ente Ecclesiastico "Miulli", Ente Ecclesiastico "Fondazione Panico”, Ente Casa Sollievo della Sofferenza.

Per effettuare i tamponi è operativa anche la rete di Drive-through, postazioni per effettuare il test senza scendere dalla propria auto, per evitare attese e disagi e ridurre al minimo i tempi di isolamento fiduciario.

I Drive-through sono attivi al momento nelle strutture territoriali Asl di Altamura, Noicattaro, Giovinazzo, Alberobello, Bari all'ex Cto (Le 5 postazioni della ASL Bari da oggi fanno orario 8-18 e lavoreranno anche sabato e domenica).

Due i Drive-through in provincia di Lecce, Cittadella della salute - Lecce, ingresso Via Miglietta 5; E Ospedale Panico di Tricase, ingresso Via Giovanni XXIII.
Le postazioni sono attive dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Da giovedì 20 agosto attivo a Brindisi un drive-through al varco 3, ingresso fornitori, dell'ospedale Perrino.

Sono 6 i drive-through in provincia di Foggia: attivi a Cerignola, Foggia e Torremaggiore. E attrezzate per eventuale utilizzo a Monte Sant’Angelo, San Marco, Manfredonia.

In provincia di Taranto è attiva una postazione drive-through a Massafra e fra tre giorni sarà attivo il drive-through a Manduria.

La Asl BT ha attivato 3 postazioni drive-through: 1 già attiva ad Andria e altre 2 attivabili all'occorrenza a Trani e Bisceglie.

A queste strutture si aggiunge la rete dei laboratori privati che effettuano i test molecolari per la ricerca del virus Sars Covid-19. Sino al 31 agosto chi rientra dal Grecia, Malta, Spagna e Croazia, trascorse almeno 72 ore dal suo ingresso nel territorio regionale (in isolamento fiduciario) può scegliere di recarsi presso un laboratorio della rete privata per effettuare il tampone.

Questi i laboratori di microbiologia e virologia ammessi nella rete regionale e già operativi sono:

  • Laboratorio LIFEBRAIN LECCE srl, a Lecce;
  • Laboratorio X-Plus MATER GRATIAE s.a.s. a Squinzano (LE);
  • LABORATORIO MONTERONESE DI ANALISI s.r.l. a Veglie (LE);
  • Laboratorio X-Plus, a Bari;
  • Laboratorio F. DITONNO s.r.l. a Bari;
  • Laboratorio X-Plus centro analisi a Foggia;
  • Laboratorio di Microbiologia e Virologia
  • DR. C. MARDIGHIAN & C. s.n.c. a Mesagne (Br);
  • Rete Laboratori EXTRALAB Laboratorio Analisi R.AN.A. Laboratorio Analisi
  • dott.ssa Nunzia Dell'Olio a Bisceglie (BT);
  • Laboratorio Biomedica Srl a Parabita (LE);
  • Laboratorio X-Plus, Casa di Cura "Villa Verde" a Taranto.
Alla rete suddetta stanno per essere aggiunti altri 7 laboratori privati.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Jasminita ha scritto il 18 agosto 2020 alle 13:07 :

    Vero, confermo quando scritto da Maria P., Tutto fermo ..... Cristiana C. Rispondi a Jasminita

  • Maria P. ha scritto il 18 agosto 2020 alle 09:32 :

    La versione ufficiale è diversa da quel che succede. In realtà la ASL non chiama nessuno. Semplicemente invia a tutti i ragazzi di ritorno da Grecia e Spagna (migliaia) una identica mail automatica, nella quale vengono richiesti dati personali e c'è scritto che l'ASL contatterà per il tampone. Ma al momento, dopo 5 giorni dai primi rientri controllati, ancora niente. E il famoso Numero Verde della Regione è irraggiungibile. Rispondi a Maria P.

Le più commentate
Le più lette