L'intervento

Fase 2, Lopalco: «Con riaperture il virus tornerà a circolare»

L'epidemiologo: «Maggiori rischi per aree densamente popolate»

Cronaca
Bari lunedì 04 maggio 2020
di La Redazione
Pier Luigi Lopalco
Pier Luigi Lopalco © n.c.

"Fino ad oggi il lockdown ha rallentato la corsa del virus, ma ora che le attività riprenderanno il virus riprenderà a circolare", lo scrive sulla sua pagina facebook il professore Pierluigi Lopalco, epidemiologo dell'Università di Pisa e coordinatore scientifico della task force pugliese per l'emergenza coronavirus.

"Il virus - scrive - si muove con le nostre gambe. Più gambe ha, più velocemente si muove. La mappa della densità della popolazione in Italia ci dà una idea abbastanza precisa di quali siano le aree a maggior rischio di circolazione. La Puglia, ahimè, è una di queste essendo la regione meridionale più densamente popolata. Mi raccomando prudenza", sottolinea.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 05 maggio 2020 alle 08:38 :

    Spero che la previsione di Lopalco sul ritorno del virus in autunno sia sbagliata. Come lo è stata quella dei 2.000 posti di terapia intensiva. Rispondi a Maria P.

    Vito C. ha scritto il 06 maggio 2020 alle 04:26 :

    E quando e dove lopalco ha parlato di 2000 posti in intensiva? Il professore ha parlato di 2000 infetti sintomatici per i quali ci sarebbe stato bisogno di più di 200 (duecento) posti in intensiva. Bene, quel numero di infetti è stato superato e non di poco e il sistema sanitario pugliese non è andato in crisi grazie all'egregio lavoro svolto dalla regione e dalla abnegazione del personale sanitario pugliese . Rispondi a Vito C.

  • Franco ha scritto il 04 maggio 2020 alle 09:17 :

    Finché c'è virus c'e speranza. Per i virologi di continuare a determinare la nostra vita, andare in tv, fare carriera e soldi. Rispondi a Franco

    Claudia ha scritto il 12 maggio 2020 alle 13:36 :

    Guardi che c'è moltissima gente risultata positiva al test che non riesce a fare un tampone perché viene ignorata. E questo perché se una Regione ha molti contagi torna in lockdown. Quindi semmai di allarmismo ce n'è troppo poco. Rispondi a Claudia