Il fatto

Chiesto processo per ex giudice Bellomo: accusato anche di calunnia a Conte

I fatti contestati risalgono al 2017, quando Conte era vicepresidente del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa

Cronaca
Bari venerdì 17 gennaio 2020
di La Redazione
Aula di tribunale
Aula di tribunale © AndriaLive

Chiesto dalla Procura di Bari il rinvio a giudizio per l'ex giudice del Consiglio di Stato Francesco Bellomo, già accusato di maltrattamenti ed estorsione su allieve della sua scuola di preparazione al concorso in magistratura.

Bellomo risponde anche di calunnia e minaccia nei confronti del premier Giuseppe Conte, all'epoca vicepresidente del Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa, e di Concetta Plantamura, ex componente della commissione disciplinare chiamata a pronunciarsi su Bellomo nel 2017.

Bellomo è già accusato di maltrattamenti su tre ex borsiste e una ricercatrice della sua Scuola di Formazione per la preparazione al concorso in magistratura, e di estorsione ad un'altra ex corsista per averla costretta a lasciare il lavoro in una tv locale. In concorso con Bellomo, è accusato di maltrattamenti l'ex pm di Rovigo Davide Nalin.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 17 gennaio 2020 alle 17:37 :

    Però già assolto a Milano per gli stessi fatti e non mi pare un particolare trascurabile. Rispondi a Franco