Il fatto

"C'è un feto nel cassonetto": a Carbonara i Carabinieri trovano resti organici tra i rifiuti

Una chiamata all'Arma ha fatto scattare l'allarme per un possibile ritrovamento di un neonato morto. La voce si era diffusa rapidamente attraverso i social network

Cronaca
Bari mercoledì 15 gennaio 2020
di La Redazione
Carabinieri
Carabinieri © nc

"Cè un feto nel cassonetto": una chiamata ai Carabinieri,

questo pomeriggio, ha fatto scattare l'allarme a Carbonara per un

possibile ritrovamento di un neonato morto. La voce si era diffusa

rapidamente nel quartiere anche attraverso i social network. I militari, giunti in piazza Umberto, hanno però rinvenuto, sulle

strisce pedonali, alcuni resti organici, molto probabilmente

riconducibili a interiora di animali. Gli accertamenti medico legali

delle prossime ore serviranno a dissipare ogni dubbio, circolato tra gli

abitanti dell'ex frazione di Bari.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 16 gennaio 2020 alle 09:40 :

    È il segnale di come stiamo messi male e di come ci voglia davvero poco per diffondere allarmismi ingiustificati. E purtroppo stiamo pure qui a,parlarne ancora. Rispondi a Franco