Il fatto

Bari, daspo "urbano" per i parcheggiatori abusivi

Numerosi i controlli e i provvedimenti amministrativi emessi dalla Polizia durante il periodo estivo in città

Cronaca
Bari venerdì 06 settembre 2019
di La Redazione
Polizia di Stato
Polizia di Stato © n.c.

Durante il periodo estivo sono stati numerosi i controlli straordinari del territorio effettuati mediante la pianificazione di servizi ad “Alto Impatto”, ma notevoli sono stati anche i risultati conseguiti dalla Polizia di Stato in ambito amministrativo.

Nell’ultimo trimestre, infatti, sono state 13 le proposte per l’applicazione della misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale della P.S., con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, inoltrate all’Autorità Giudiziaria.

Emessi 9 fogli di via e 38 avvisi orali. Numerosi i casi di Ammonimento, ben 20 negli ultimi 3 mesi, adottati grazie anche a quanto previsto dalle norme del “Codice “Rosso”, introdotto con la legge 69/2019 del 19 luglio 2019.

Per quanto concerne i Daspo – Divieto d’Accesso alle Manifestazioni Sportive – sono 19 i provvedimenti emessi; anche il cosiddetto “Daspo Urbano” fa registrare l’adozione di 7 provvedimenti. In particolare, tale misura è stata emessa nei confronti di persone che svolgevano abusivamente l’attività di “parcheggiatore”, sprovviste della prescritta autorizzazione, nei pressi della Stazione Ferroviaria, del Cimitero ed in alcune zone centrali della città.

Divieti di accesso agli esercizi pubblici per la durata di 2 anni, per fatti commessi nelle immediate vicinanze degli stessi, sono stati emessi nei confronti di persone condannate con sentenza divenuta irrevocabile perché ritenute responsabili di reati inerenti le sostanze stupefacenti.

Lascia il tuo commento
commenti