Il fatto

Porto di Bari: sequestrate 5.867 paia di calzature contraffatte

La merce era destinata ad una ditta spagnola

Cronaca
Bari venerdì 23 agosto 2019
di La Redazione
Calzature contraffatte al porto di Bari
Calzature contraffatte al porto di Bari © n.c.

Nell’ambito dei controlli finalizzati alla repressione dei traffici illeciti per la lotta alla contraffazione, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari, in collaborazione con i finanzieri del II Gruppo Bari, hanno sottoposto a controllo un camion con rimorchio, condotto da un cittadino italiano su incarico di una società di trasporti italiana, contenente calzature di origine cinese, sdoganate in Grecia e destinate ad una ditta spagnola.

L’attività ispettiva effettuata dagli operanti, sia sulla documentazione contabile, sia attraverso l’esame obiettivo del carico, ha consentito di rilevare la presenza di n. 869 colli contenenti complessivamente n. 10.432 paia di calzature, di cui n. 448 cartoni contenenti n. 5.376 paia riportanti il noto marchio/modello NIKE e n. 41cartoni contenenti n. 491 paia riportanti il noto marchio/modello CONVERSE.

Le partite di calzature sottoposte ai controlli peritali delle aziende titolari dei marchi, sono risultate palesemente contraffatte dei diritti di proprietà intellettuale registrati dalle stesse.

La merce di cui sopra è stata sequestrata ai sensi degli artt. 473 comma 2 e 474 c.p..

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 24 agosto 2019 alle 11:54 :

    Bene, speriamo però che ora le scarpe sequestrate non vengano bruciate (inquinando) ma affidate ad associazioni che possano distribuirle a chi ne ha bisogno. Dopo averle private del falso marchio ovviamente. Rispondi a Franco