Il fatto

La Guardia Costiera in soccorso medico di un passeggero tedesco su nave da crociera

Il passeggero si è infortunato gravemente a causa di una caduta avvenuta sulla nave Aida Blu in navigazione da Venezia a Corfù

Cronaca
Bari martedì 21 maggio 2019
di La Redazione
La motovedetta della Guardia costiera di Bari
La motovedetta della Guardia costiera di Bari © n.c.

Ieri sera la Guardia Costiera di Bari ha portato a termine con successo un’operazione di trasbordo e trasporto a terra per cure mediche di un 67enne passeggero di nazionalità tedesca, imbarcato sulla nave da crociera”AIDA BLU” in navigazione da Venezia a Corfù, a circa 30 miglia nautiche (quasi 60 km) al largo di Bari.

Il passeggero, infortunatosi gravemente a causa di una caduta, che gli procurava una grave emorragia interna dell’arto e problemi neurologici, veniva sottoposto alle prime cure dal medico di bordo.

Il Comandante della nave decideva comunque di allertare alle 18.30 la Capitaneria di Porto di Bari e di contattare il C.I.R.M. (Centro Internazionale Radio Medico) che, dopo le opportune verifiche, confermava la necessità del trasbordo del passeggero infortunato su una motovedetta della Guardia Costiera per il successivo trasferimento in un struttura ospedaliera.

Immediatamente, la Sala Operativa della Guardia Costiera di Bari disponeva l’invio della motovedetta in servizio SAR (Ricerca e Soccorso) CP 837 per dirigere verso la nave da crociera che, nel frattempo, cambiava rotta in direzione del porto di Bari per raggiungere una zona più vicina alla costa. Il trasbordo del passeggero sulla motovedetta avveniva a circa 15 miglia dalla costa, peraltro con non poche difficoltà a causa delle condizioni del mare non particolarmente favorevoli.

La motovedetta invertiva quindi la rotta verso il porto di Bari e, dopo solo 2 ore dall'inizio dell'emergenza, affidava alle 20.30 il passeggero al personale dell’ambulanza del 118 già presente in banchina.

Il malcapitato veniva trasportato in ospedale, mentre la nave da crociera riprendeva regolarmente la navigazione programmata.
Lascia il tuo commento
commenti