I dati

Tante sanzioni per grattino e divieto di sosta, il bilancio della Polizia Locale del 2018

Molte sanzioni anche per passaggio con il rosso e superamento del limite della velocità. Solo un verbale per i fumatori che spengono e gettano per terra la sigaretta

Cronaca
Bari martedì 22 gennaio 2019
di La Redazione
Vigile urbano
Vigile urbano © n.c.

La festa di San Sebastiano, patrono dei vigili urbani, è stata l’occasione per fare il bilancio di dodici mesi di attività svolta dalla Polizia Locale nel capoluogo pugliese.

I dati sono stati forniti dal comandante Michele Palumbo.

Sono stati 12.581 gli automobilisti baresi multati nel corso del 2018 per violazioni relative alla regolamentazione della circolazione e della sosta ovvero per il mancato rispetto della ztl e della zsr. Mentre a lasciare l’auto sui passi carrabili, agli angoli, davanti ai cassonetti, sui marciapiedi o sulle strisce pedonali sono stati in 55.165.

Ammontano a 13.668 le multe comminate dalla Polizia Municipale di Bari nell’ultimo anno a chi non ha rispettato la segnaletica stradale e in particolare lo stop dato dal rosso dei semafori mentre sono 13.624 i conducenti sorpresi a superare i 50 chilometri orari che è la velocità massima consentita in città.

In materia di rifiuti sono state 720 le multe per il conferimento dei rifiuti nei cassonetti fuori orario o nei giorni festivi (il divieto domenicale, però, non è più in vigore da qualche mese) e 39 quelle per la mancata differenziazione di carta, plastica e vetro dalla frazione secca. Solo 8, invece, gli incivili sorpresi dagli agenti senza bustina e paletta: stangati con 300 euro di verbale per non aver raccolto gli escrementi del proprio cane. Appena una sanzione, invece, per i fumatori che spengono e gettano per terra la sigaretta. Ma Retake Bari, in una sola mattinata, a via Sparano, nel cuore dello shopping barese, ha raccolto oltre 3000 mozziconi di sigarette.

Poi c’è il capitolo dei parcheggiatori abusivi: sono 204 le persone trovati a chiedere soldi gli automobilisti. I vigili sono riusciti a sequestrare solo 835 euro di somme derivanti dall’attività di posteggiatore.

Nel 2018 i vigili si sono occupati anche di reati: 22 gli arresti, 52 le persone denunciate per occupazioni di alloggi, 13 le segnalazioni per maltrattamenti nei confronti degli animali e 19 per atti di vandalismo e danneggiamento.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 22 gennaio 2019 alle 10:03 :

    C'è un evidentissimo divario tra le multe per sosta vietata (troppo facile vista la quantità di divieti presenti in città con varie motivazioni) e le multe contro le inciviltà più fastidiose. Più difficili da accertare e meno remunerative. Manca pure il bilancio delle multe. Per non irritare i cittadini quest'anno si è preferito dare i numeri sulle multe fatte e non il totale degli incassi. Una piccola furbata non passata inosservata. Rispondi a Franco