La decisione

Stretta sugli eventi natalizi a Bari: no a spettacoli musicali nelle vigilie e nei weekend

Il Comune ha ridotto il calendario degli appuntamenti organizzati per le festività. La decisione non riguarda il concerto di Capodanno

Cronaca
Bari giovedì 25 novembre 2021
di La Redazione
L'albero di Natale in piazza del Ferrarese
L'albero di Natale in piazza del Ferrarese © Barilive

Dopo una riunione tecnica in Comune, è stato deciso di riprogrammare gli eventi organizzati dall’amministrazione comunale per le feste, tra quelli promossi dagli assessorati alle Culture e Sviluppo economico, Municipi e Amgas. Saranno rimandati gli spettacoli musicali previsti in occasione delle vigilie e nei weekend di festa. Ancora nessuna comunicazione invece per il concertone di Capodanno, non incluso nella decisione.  “A fronte della situazione epidemiologica nazionale che ha portato anche il Governo a introdurre nuove restrizioni a partire dal 6 dicembre prossimo - spiegano - il Comune ha deciso di ridimensionare gli spettacoli non contingentabili e che per loro natura potrebbero determinare situazioni di assembramento”. Confermati invece gli allestimenti in strade e piazze - l’illuminazione dell’albero del 6 dicembre ci sarà ma in versione ridotta - così come le attività d’animazione dedicate ai bambini, rispettando il contingentamento. “Si ricorda che la legge nazionale prevede l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto in luoghi dove si verifica una situazione di assembramento o affollamento. Inoltre l’amministrazione comunale conta di mettere in atto alcune azioni di sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza su questo tema con un particolare riferimento alle piazze interessate dagli allestimenti e alle vie dello shopping”. Il nuovo calendario delle attività sarà pubblicato nei prossimi giorni.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 25 novembre 2021 alle 17:08 :

    Un giorno si apre e il giorno dopo si chiude e così via. In mezzo i cittadini confusi e allarmati. Rispondi a Franco

    Annalisa L. ha scritto il 25 novembre 2021 alle 19:31 :

    Infatti ci inoculano una dose di paura e una di ottimismo, a giorni alterni. Ma il problema è che abbocchiamo sempre all'amo. Rispondi a Annalisa L.