Oggi l'incontro con RFI sull'attivazione della linea ferroviaria metropolitana

Collegamento ferroviario Bari-Bitritto, Decaro: «I tempi indicati da RFI sono inaccettabili»

Per la messa in esercizio del collegamento sono necessari altri 40 milioni di euro finanziati con il PNRR e le operazioni non saranno completate prima del 2026. Il sindaco: «Chiederemo al ministro di intervenire»

Cronaca
Bari giovedì 10 giugno 2021
di La Redazione
Decaro sul cantiere della linea ferroviria Bari-Bitritto
Decaro sul cantiere della linea ferroviria Bari-Bitritto © n.c.

A margine dell'incontro con RFI sull'attivazione della linea ferroviaria metropolitana Bari- Bitritto, il sindaco Antonio Decaro ha dichiarato:

Questa mattina, in una riunione richiesta dal sottoscritto e convocata dall'assessore regionale ai Trasporti per fare chiarezza sull’attivazione della linea Bari- Bitritto, Rete Ferroviaria Italiana ci ha comunicato che per la messa in esercizio del collegamento realizzato dalle Ferrovie Appulo-Lucane sono necessari altri 40 milioni di euro finanziati con il PNRR per ulteriori lavori di adeguamento e che le operazioni non saranno completate prima del 2026. Ecco, io questo lo ritengo uno scandalo, che va denunciato a gran voce e contro cui ci opporremo con tutte le nostre forze. Abbiamo considerato il trasferimento della proprietà della linea ferroviaria dalla Regione Puglia allo Stato, per l'affidamento diretto a RFI, come un risultato importante al fine di ridurre i tempi di attivazione del servizio che RFI in un primo momento aveva stimato in 6-8 mesi. Non è possibile cambiare continuamente le carte in tavola e chiedere ai cittadini di essere meri spettatori di una partita che si gioca lontano da Bari e dalle loro vite. Non chiediamo certamente di derogare alle regole sulla sicurezza del trasporto ma non è possibile scaricare in questo modo il diritto alla mobilità di un intero territorio”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 10 giugno 2021 alle 15:40 :

    Messa cosi sa di estorsione. E non vorrei che qualcuno abboccasse. Rispondi a Franco