Il dato

Vaccini anti-Covid: a Bari e provincia superate le 500mila somministrazioni

Il punto della Asl Bari sulla campagna vaccinale e sulla copertura raggiunta. In tutto la Puglia ha raggiunto quota 1.526.959 dosi somministrate. Da lunedì si aprono le prenotazioni per la fascia d'età 59-50 anni

Cronaca
Bari sabato 08 maggio 2021
di La Redazione
Vaccini anti - Covid
Vaccini anti - Covid © n.c.

Sono complessivamente più di 500mila le dosi di vaccino anticovid finora somministrate negli hub di Bari e provincia. A fornire il dato (aggiornato al 7 maggio), facendo il punto sull'andamento della campagna vaccinale, è la Asl di Bari: 506.986 le dosi inoculate, di 369.397 prime somministrazioni e 137.589 seconde.

Nella sola giornata di ieri le strutture del territorio provinciale hanno eseguito 12.591 somministrazioni, di cui 8.678 prime dosi e 3.913 seconde. Ancora oltre le mille dosi quotidiane l’Hub Fiera del Levante (1.027), mentre i medici di medicina generale hanno inoculato 3.777 vaccini (1.453 prime dosi, 2.324 seconde) tra domicilio, studio o sedi ASL. 

Il procedere della campagna sta consentendo, sottolineano dalla Asl Bari, di raggiungere "livelli rilevanti di copertura, almeno con una dose, per le categorie prioritarie": 87% per gli ultraottantenni, 82% per i 70-79enni e 49% per i 60-69enni.

Nella giornata di oggi intanto, al Policlinico di Bari, sono stati vaccinati 1240 soggetti fragili. A ricevere la seconda dose, in particolare, sono stati i pazienti affetti da patologie neurologiche, malattie rare reumatologiche, cardiopatici e oncologici.

Complessivamente, la Puglia ha raggiunto quota 1.526.959 dosi somministrate (dato aggiornato alle ore 17 di oggi), e la Regione si accinge ad aprire le prenotazioni per la fascia d'età 59-50 anni: si potrà procedere da lunedì, 10 maggio, cominciando dai nati nel 1962 e 1963.
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 10 maggio 2021 alle 10:46 :

    C'è un modo di dare i numeri da parte della Regione che sa tanto di propaganda. Rispondi a Maria P.