Il fatto

Sospetta presenza di amianto nel cantiere, stop ai lavori: scatta il sequestro

L'intervento della Polizia locale al quartiere Marconi: nel corso del sopralluogo gli agenti hanno rinvenuto materiale in presunto cemento amianto, constatando però l'assenza di uno specifico piano di sicurezza

Cronaca
Bari sabato 08 maggio 2021
di La Redazione
Sospetta presenza di amianto nel cantiere, stop ai lavori: scatta il sequestro
Sospetta presenza di amianto nel cantiere, stop ai lavori: scatta il sequestro © n.c.

Nella serata di ieri, venerdì 7 maggio, la Polizia locale ha posto sotto sequestro, nel quartiere Marconi, un edificio in fase di demolizione. Nel corso del sopralluogo, infatti, gli agenti hanno rinvenuto materiale in presunto cemento amianto, senza che fosse stato redatto alcun piano di sicurezza per i lavori in corso.
 
Intervenuti sul posto, i vigili hanno accertato la presenza di una macchina operatrice munita di pinza in azione. Dalla documentazione esibita gli agenti hanno riscontrato il possesso di regolare permesso di costruire, con previsione della preventiva demolizione del preesistente edificio. 

Sospesa l’attività di demolizione dello stabile in corso, la pattuglia ha effettuato un sopralluogo all’interno dell’area di cantiere, dove ha riscontrato nella parte pertinenziale la presenza tra il materiale riveniente dalla demolizione di una tubazione in presunto cemento amianto, materiale che - ricorda la Polizia locale - necessita di particolare cautele durante le lavorazioni sia in fase di frantumazione che per il successivo smaltimento. Sul lastrico solare invece è stato rinvenuto il terminale di un comignolo di una canna fumaria e la presenza di un manufatto in presunto cemento amianto già frammentato in più pezzi.

Sono state prelevate campionature dai manufatti demoliti per le relative analisi fisico-chimiche. "In considerazione dei lavori in corso e della rimozione di materiale contenente presumibilmente cemento amianto in assenza del prescritto piano sanitario di lavoro, ravvisando la violazione degli artt. 256-262 del D.Lgs. 81/2008", il cantiere è stato posto sotto sequestro giudiziario mentre per le due persone responsabili di impresa per i lavori in corso è stata inviata la relativa informativa all'Autorità giudiziaria.

Lascia il tuo commento
commenti