Il fatto

"Truffa dello specchietto": fermati dalla Polizia a Bari due malfattori seriali

I due truffatori sono un crotonese e la sua compagna, nativa della provincia di Siracusa, entrambi residenti a Noto. Per loro denuncia e foglio di via obbligatorio dalla città di Bari

Cronaca
Bari giovedì 08 aprile 2021
di La Redazione
"Truffa dello specchietto": fermati dalla Polizia al quartiere Libertà due malfattori seriali © n.c.

Ieri i poliziotti della Questura di Bari hanno fermato e denunciato una coppia di truffatori seriali.

Nella mattinata, nel quartiere Libertà, un 34enne, mentre percorreva Via Brigata Regina, veniva affiancato da una autovettura Alfa Romeo 147 di colore grigio, che lo costringeva a fermarsi; il giovane conducente dell’Alfa lo accusava di avergli strisciato la fiancata pochi metri prima.

La vittima, sospettando che si trattasse della “truffa dello specchietto”, ha subito chiamato la Polizia. Prima che ciò accadesse, il malfattore tornava alla guida della 147 e si dava alla fuga.

Il cittadino ha immediatamente riferito quanto avvenuto ai poliziotti della sala operativa della Questura che, mediante un controllo incrociato tra telecamere e lettori targhe, hanno individuato il veicolo, dandone immediata nota di ricerca a tutte le volanti di zona. Gli agenti, dopo pochi minuti, hanno intercettato, inseguito e bloccato il veicolo mentre percorreva viale Europa.

Dal successivo controllo è emerso che i due occupanti del veicolo, un crotonese classe ‘83 e la sua compagna, nativa della provincia di Siracusa, classe ’85, entrambi residenti a Noto, pluri-pregiudicati, sono esperti recidivi della ‘truffa dello specchietto’, ben conosciuti dalle forze dell'ordine.

La coppia di furbetti è stata deferita all’autorità giudiziaria competente per truffa in concorso e l’autovettura, l’Alfa Romeo 147 di colore grigio, è stata inserita in una black-list nei data base delle forze dell'ordine al fine di prevenire più possibile altri simili episodi.

E’ stato immediatamente attivato il procedimento amministrativo finalizzato all’emissione del foglio di via obbligatorio dalla città di Bari in capo ai due responsabili.

Gli indagati sono stati sanzionati anche per la violazione del DPCM in vigore circa le norme anti contagio.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • emanuele sgaramella ha scritto il 08 aprile 2021 alle 11:39 :

    Sono anni che ho denunciato su Facebook questi casi a BARI Rispondi a emanuele sgaramella