La nota

Lopalco su hub: «Tassello importante grande campagna vaccinale, ora devono solo arrivare i vaccini»

Sono 525.417 le dosi di vaccino somministrate sino ad oggi in Puglia su 601.745 dosi consegnate, pari all’87,3 per cento

Cronaca
Bari mercoledì 24 marzo 2021
di La Redazione
Lopalco
Lopalco © n.c

Sono 525.417 le dosi di vaccino somministrate sino ad oggi in Puglia su 601.745 dosi consegnate, pari all’87,3 per cento (aggiornamento alle ore 16.56).

Di queste 156.007 sono agli over 80, 87.302 al personale scolastico, 14.034 alle forze armate.

Sono 40.809 gli ultraottantenni cha hanno ricevuto la seconda dose di vaccino.

Con l’avvio dell’hub all’interno della Fiera del Levante aggiungiamo un tassello importante all’organizzazione della grande macchina vaccinale della nostra regione – dichiara l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco – parliamo di hub su tutto il territorio che rispettano i più alti standard di sicurezza, di efficienza e che soprattutto permettono di distribuire un numero elevatissimo di dosi in un giorno. Questa la direzione in cui ci stiamo spingendo in tutte le province della nostra regione, per accelerare al massimo la campagna vaccinale. Devono solo arrivare i vaccini. Somministriamo tutte le dosi che ci arrivano da Roma seguendo strettamente le priorità dettate dal piano. Ma la realizzazione e l’avvio degli hub di popolazione è la palestra migliore per prepararci al momento da tutti atteso quando arriveranno vaccini a sufficienza per far partire la vaccinazione di massa”.

La Asl di Bari ha concluso oggi le somministrazioni di Astrazeneca per gli operatori scolastici, con le ultime 250 vaccinazioni eseguite in giornata nella palestra Valente a Molfetta. Sono in totale 28.268 gli operatori scolastici tra personale docente e non docente ad aver ricevuto la prima dose di vaccino. Si sono concluse regolarmente anche le prime 400 somministrazioni effettuate nell’hub Fiera attivato questa mattina all’interno del padiglione 7 della Fiera del Levante che ha ospitato over 80 e operatori sanitari convenzionati. Dieci le postazioni attive oggi nel più grande punto vaccini di Puglia dove sono stati al lavoro medici, infermieri, assistenti sanitari del Dipartimento di prevenzione per seguire gli utenti nel percorso vaccinale con il sostegno dei volontari della Protezione civile che hanno dato man forte nel servizio d’ordine e nel garantire accoglienza ed efficienze nelle procedure vaccinali.

L’hub Fiera a partire da domani accoglierà altri ultraottantenni che hanno prenotato la vaccinazione, sono finora 44.510 gli over 80 vaccinati nelle strutture della Asl. In giornata sono proseguite anche le somministrazioni in favore delle forze dell’ordine per un totale di 5.311 prime dosi già erogate.

Procede inoltre l’attività delle vaccinazioni a domicilio: nel pomeriggio l’equipe predisposta del Dipartimento di prevenzione a bordo di un’ambulanza dedicata ha raggiunto i quartieri Madonnella e Murattiano della città di Bari per somministrare il vaccino agli anziani impossibilitati a raggiungere gli ambulatori (in allegato le foto dei vaccini a domicilio agli over 80).

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 25 marzo 2021 alle 13:15 :

    Siamo quasi ad aprile e solo il 20% degli anziani è vaccinato in Italia. In Puglia abbiamo però il 100% dei farmacisti vaccinati. Potenza delle corporazioni. Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 25 marzo 2021 alle 11:12 :

    Oggi i quotidiani nazionali smentiscono quanto affermato ieri dall' immunologo del Policlinico dr. Tafuri: invaccinati sarebbero immuni ma possono essere contagiosi, senza saperlo e quindi con maggior rischio di quello rappresentato dai sintomatici. Rispondi a Franco

  • Graziano ha scritto il 25 marzo 2021 alle 08:45 :

    Come nella famosa pubblicità del pennello, una campagna vaccinale grande non è sempre una grande campagna vaccinale Rispondi a Graziano

  • Maria P. ha scritto il 25 marzo 2021 alle 08:37 :

    Il bello ovvero il brutto è che ogni Regione ha deciso autonomamente quali fossero le categorie da privilegiare a discapito degli over 80 ovviamente, che sono ancora in attesa in lunghe file nei centri vaccinali. Mentre ad esempio aitanti farmacisti trentenni hanno già fatto la seconda dose comodamente al Di Venere. Rispondi a Maria P.

  • Marco ha scritto il 25 marzo 2021 alle 07:42 :

    La Regione ha scelto la scenografia faraonica per coprire la mancanza di vaccini. Rispondi a Marco

  • Franco ha scritto il 25 marzo 2021 alle 07:24 :

    Caro Lopalco invece di creare costosissimi hub ti ricordo che ad Anagni la AstraZeneca ha stoccato 29 milioni di dosi di vaccini, come da ispezione dei Nas ieri. E tu continui a non considerare lo Sputnik. Rispondi a Franco

  • Maria P. ha scritto il 25 marzo 2021 alle 07:18 :

    E come pensa di fare arrivare i vaccini? Aspettando la grazia di Ue e Pfizer? Spettacolo mortificante. Rispondi a Maria P.

  • Maria P. ha scritto il 25 marzo 2021 alle 07:13 :

    Dichiarazione comica se non fosse tragica. Rispondi a Maria P.

  • Aeldus ha scritto il 24 marzo 2021 alle 20:44 :

    Fattelo tu e Michelino Rispondi a Aeldus

  • Marco ha scritto il 24 marzo 2021 alle 19:30 :

    "devono solo arrivare i vaccini" cioè manca la cosa più importante. E nessuno considera lo Sputnik o di altri vaccini disponibili. Ma abbiamo l'esclusiva con Pfizer e AstraZeneca? Rispondi a Marco