Il fatto

Raffica di controlli anti Covid a Bari: nove cittadini multati, erano senza mascherina

Controlli della Polizia Locale. In centro è stato sanzionato un locale che consentiva, all'interno, la presenza di decine di persone senza rispettare il distanziamento durante la consumazione

Cronaca
Bari domenica 21 febbraio 2021
di La Redazione
Polizia Locale: raffica di controlli anti Covid a Bari
Polizia Locale: raffica di controlli anti Covid a Bari © n.c.

Raffica di multe della Polizia Locale di Bari, ieri, nei confronti di cittadini indisciplinati che non hanno rispettato le norme anti Covid: nove le persone multate per non aver indossato le mascherine.

Ieri pomeriggio in centro, invece, è stato sanzionato un locale che consentiva, all'interno, la presenza di decine di persone senza rispettare il distanziamento durante la consumazione.

In un altro esercizio commerciale tra Palese e Santo Spirito, invece, sono state vendute bevande e alimenti oltre le 18 e con un dipendente senza dispositivo di protezione, in barba all'ultimo dpcm. 

Considerando i primi 20 giorni del mese di febbraio, la Polizia Locale di Bari ha contestato 119 multe da 400 euro ciascuna, delle quali 79 a carico di persone e 40 nei confronti di esercizi pubblici.

La zona più 'colpita' è stata Murat-Libertà con 54 sanzioni, seguita da Madonnella, Poggiofranco e San Pasquale.

I controlli, però, hanno riguardato anche Carbonara, Torre a Mare, Japigia, San Girolamo e Bari Vecchia: «Il dato statistico delle attività svolte dalla Polizia Locale di Bari - spiega il comandante Michele Palumbo - non rende comunque l'idea della complessità dei controlli che ogni giorno, h24, si svolgono sulle nostre strade, nei locali pubblici, di assistenza alla popolazione,  consegna di aiuti a domicilio o presso le Associazioni e verifiche per i soggetti sottoposti a quarantena, così come le altre Forze di Polizia e di concerto con il resto della struttura comunale e sanitaria. La riflessione dopo questo anno di emergenza pandemica vissuta sia nel ruolo di uomo della vigilanza che di cittadino, è che non è con i verbali e controlli che vinceremo la guerra, se non effimere battaglie, ma solo con il senso di responsabilità di tutti nel rispetto delle misure di precauzione oramai note a tutti e con una massiccia adesione alla campagna vaccinale in corso».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 19:37 :

    Decaro ed Emiliano chiudono le scuole con la motivazione della variante inglese ma non fanno o non possono nulla contro la movida giovanile dell'umbertino e del lungomare. I ragazzi non vanno in aula ma fanno liberamente gruppi da 20 in strada senza mascherina e senza controlli. Rispondi a Maria P.

  • Franco ha scritto il 21 febbraio 2021 alle 12:10 :

    Chi ha avuto occasione di circolare sabato sera nella zona umbertina si è reso conto quanto inutile sia stata l'azione di contrasto agli assembramenti. Ragazzi assembrati in gruppi di decine, senza mascherina nella strada che fiancheggia il Petruzzelli. E c'era un'auto delle forze dell'ordine praticamente a ogni angolo. Rispondi a Franco