Il fatto

Accusa un malore in casa: donna salvata dai Carabinieri a Modugno

Allertati da una vicina, i carabinieri con i vigile del fuoco sono riusciti ad entrare da una finestra: gli operatori del 118 l'hanno rianimata sul posto. Ora è ricoverata al "Di Venere"

Cronaca
Bari venerdì 22 gennaio 2021
di La Redazione
Pattuglia dei Carabinieri
Pattuglia dei Carabinieri © n.c.

È accaduto nella mattinata di ieri in Modugno, una donna di 51 anni ha accusato un malore nella propria abitazione dove vive da sola con il proprio cane, cadendo ha battuto la testa restando priva di sensi per diverse ore.

A dare l’allarme è stata una vicina di casa che da un giorno non aveva più notizie della condomina e sentiva abbaiare incessantemente il suo cane.

Giunti sul posto i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modugno, intervenuti unitamente a quelli della locale Stazione, hanno trovato sia le finestre che la porta dell’abitazione chiusa a chiave. Effettuati immediati accertamenti si accorgevano che l’auto della donna fosse parcheggiata sotto casa e che la stessa non si fosse presentata a lavoro.

Temendo il peggio hanno subito allertato il personale del 118 e dei VVFF ed unitamente a quest’ultimi forzata una finestra, i militari sono entrati all’interno dell’abitazione ed  hanno trovato la malcapitata riversa sul pavimento, priva di sensi e cianotica.

L’aver allertato preventivamente il personale del 118 è risultato determinante, perché in extremis è riuscito a soccorrere e rianimare la donna che è stata trasportata in codice rosso al Pronto Soccorso dell’Ospedale “DI VENERE” di Bari ove è stata ricoverata in prognosi riservata. Il cane della donna invece è stato invece affidato alle cure di alcuni vicini, in attesa di potersi ricongiungere con la sua padrona.

Lascia il tuo commento
commenti