Il fatto

Scuola elementare a Bitritto a rischio crollo: chiusa fino al 31 gennaio

Si tratta del plesso di via Tasso che fa parte dell’istituto comprensivo «Rita Levi Montalcini». La chiusura è stata disposta dal sindaco Giuseppe Giulitto

Cronaca
Bari venerdì 15 gennaio 2021
di La Redazione
Banchi monoposto nelle aule
Banchi monoposto nelle aule © n. c.

In una scuola di un comune del Barese alle criticità del Covid si aggiungono ora problemi strutturali che ne impongono la chiusura.

Accade nella scuola elementare di via Tasso a Bitritto, che fa parte dell’istituto comprensivo «Rita Levi Montalcini», l’unico della città, che sarà chiusa da domani fino al 31 gennaio per rischio crollo.

Fino ad oggi gli alunni che ne facevano richiesta, come previsto dalle norme Covid regionali, hanno frequentato le lezioni in presenza. Da domani, invece, le attività didattiche saranno al 100% in modalità digitale integrata.

Lo ha disposto con ordinanza il sindaco, Giuseppe Giulitto, a seguito di una perizia sulla sicurezza strutturale dell’edificio che ha evidenziato «la possibilità che si inneschino collassi fragili, repentini, privi di segni premonitori», tali da «non garantire livelli minimi di sicurezza per gli utenti dell’istituto scolastico».

«Si è in presenza di una situazione - si legge nell’ordinanza - tale da porre in pericolo l’incolumità delle persone che usufruiscono del plesso scolastico interessato (alunni, docenti, personale Ata) per cui si impone l’immediata chiusura degli ambienti in via cautelativa», con la conseguente «interruzione di tutte le attività didattiche e amministrative, allo scopo di salvaguardare la pubblica incolumità nonché l’integrità fisica dei soggetti che utilizzano l’immobile». 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 16 gennaio 2021 alle 19:28 :

    La manfrina del finto rischio di crollo serve solo a favorire il completamento della nuova scuola. Non abbocchiamo a questi giochetti. Rispondi a Franco