Trani, torna La Vela

Nuova vita a “La Vela” sul lungomare Cristoforo Colombo di Trani

Il sogno di un imprenditore sta per diventare realtà. Il 18 settembre alle 09.30 ci sarà la posa della prima pietra per la riqualificazione dell’area

Contenuti Suggeriti
Bari giovedì 17 settembre 2020
di La Redazione
Nuova vita a “La Vela” sul lungomare Cristoforo Colombo di Trani
Nuova vita a “La Vela” sul lungomare Cristoforo Colombo di Trani © n.c.

Una lunga storia fatta di permessi, blocchi e autorizzazioni che finalmente si è conclusa lasciando spazio al sogno di un imprenditore che, nonostante tutto, non ha mai smesso di crederci. Con la posa della prima pietra arriva ai nastri di partenza il grande progetto di riqualificazione di un tratto del Lungomare Cristoforo Colombo a Trani con il quale si darà una nuova vita al celebre ristorante “La Vela” e al vicino stabilimento balneare.

«Così si chiude un percorso durato oltre 10 anni (dal 2008) con il blocco dei lavori imposti dalle Autorità amministrative locali e giuridiche» - spiega Giuseppe Fiore, patron dell’azienda Fiore di Puglia e titolare della concessione demaniale da oltre trenta anni di questo complesso edilizio e balneare. «Nel tempo abbiamo costantemente effettuato continue innovazioni per mantenere l’efficienza e il decoro per questo stabile storico, oggi finalmente vediamo premiato il nostro impegno e riteniamo che bene abbiamo fatto ad aver sempre creduto in questo progetto di riqualificazione e ristrutturazione edilizia. Arriviamo a questa storica data, dopo essere riusciti a dipanare un complesso groviglio di norme urbanistiche e giuridiche, per riprendere gli interventi e portare a compimento questo obiettivo strategico per l’intero territorio».

Il complesso turistico che sorgerà su un’area di 2500 metri quadrati, sarà composto da uno stabilimento balneare, lounge bar e ristorante. La cerimonia della posa della prima pietra dell’opera si svolgerà il prossimo 18 settembre, alle ore 9.30. Interverranno: Amedeo Bottaro, sindaco di Trani, il consigliere comunale, Anselmo Mannatrizio, il consigliere regionale, Ruggiero Mennea, Giannaelisa Berlingerio, dirigente del dipartimento Sviluppo economico della Regione Puglia e il presidente di Confindustria Puglia, Sergio Fontana.

Conclude Fiore «Ringraziamo quanti hanno creduto con me e la mia famiglia in questa idea, a partire dal Sindaco e la sua giunta comunale, oltre che l’intera amministrazione tranese. Siamo sempre stati convinti, nonostante le lungaggini burocratiche, che questo posto potesse rinascere e il tempo come è evidente ci ha dato ragione. Ora non resta che posare la prima pietra e poi tante altre dopo, per far diventare realtà il nostro sogno».

Lascia il tuo commento
commenti