Mercato delle lenti a contatto: il 2021 è l’anno della ripresa

Mercato delle lenti a contatto: il 2021 è l’anno della ripresa

Dopo il calo subito nel 2020, il comparto delle lenti a contatto ha ripreso a crescere e si prevede un aumento costante delle vendite anche per i prossimi anni

Contenuti Suggeriti
Bari mercoledì 24 novembre 2021
di La Redazione
Mercato delle lenti a contatto: il 2021 è l’anno della ripresa
Mercato delle lenti a contatto: il 2021 è l’anno della ripresa © n.c.

Un dato diffuso pochi mesi fa ha evidenziato che circa l’84,4% della popolazione italiana soffre di problemi alla vista. Una percentuale altissima e destinata ad aumentare anche a causa del sempre più crescente uso di dispositivi elettronici come smartphone, tablet e computer. Passiamo infatti troppe ore davanti allo schermo e a farne le spese è soprattutto la salute dei nostri occhi. Nonostante questo dato, però, il 2020 non ha segnato quel boom nella vendita delle lenti a contatto che, evidentemente, ci si aspettava; anzi, stando alla ricerca effettuata da Passport/Euromonitor International, tutto il comparto ha subito un calo del 2,6% rispetto al 2019. Gli italiani, insomma, hanno preferito di gran lunga gli occhiali da vista, forse anche per via di una maggiore praticità.

A pesare sul mercato, lo scorso anno, è stato soprattutto l’e-commerce, con una fetta del 14,3%; sebbene l’ottico rappresenti come sempre il canale di vendita principale, con l’83,3%. Secondo quanto rilevato da Gfk Market Intelligence, infatti, stiamo parlando di un giro d’affari di 400 milioni di euro; a dimostrazione del fatto che nel comparto della salute, gli acquirenti prediligono ancora il contatto diretto e la possibilità di ricevere informazioni sul prodotto grazie all’assistenza immediata. Poco o niente hanno invece inciso le farmacie, con una fetta di circa il 2,6% del mercato globale.

E per quanto riguarda il 2021? Nonostante una fisiologica lentezza registrata nel primo bimestre dell’anno, tutto il comparto ha subito un’impennata, sia in Italia che nel resto d’Europa. Stando sempre a quanto riportato da GfK – una delle più importanti società fornitrici di ricerche di mercato –, la crescita maggiore nell’uso delle lenti a contatto si è registrata in Francia e Germania, rispettivamente con un +1,2% e un +2,6%, mentre il dato complessivo europeo si attesta su un +1,1%. Nell’osservazione di questo aumento sono stati individuati due elementi determinanti: un’offerta maggiore delle varie tipologie di lenti e un uso sempre più frequente delle lenti a contatto a fini cosmetici. La crescita ha infatti interessato anche le lenti a contatto colorate graduate che, grazie alla loro duplice funzione beauty e sanitaria, riescono a intercettare una fetta di mercato molto più ampia. L’uso delle lenti a contatto è diventato dunque più comune non soltanto tra chi ha problemi di vista e le usa come alternativa agli occhiali, ma anche tra chi le sceglie per una funzione estetica. Ciò ha quindi permesso di attirare una clientela sempre più numerosa ed eterogenea.

Il momento positivo che tutto il comparto sta vivendo è stato reso ancora più evidente, nei mesi scorsi, dal successo di MIDO 2021, la fiera mondiale dell’occhialerie (che comprende appunto occhiali, lenti a contatto e accessori vari), che si è svolta online e ha registrato oltre 50 mila interazioni sulla piattaforma business, circa 5700 utenti registrati e il 50% di presenza internazionale. Numeri davvero clamorosi, che hanno certificato un’alta concentrazione di europei, seguiti da americani e asiatici. Una tre giorni di eventi e interazioni tra buyer ed espositori da tutto il mondo, per dimostrare che il comparto dell’occhialeria gode di ottima salute ed è pronto a rilanciarsi e costruire il futuro all’insegna dell’innovazione e del design.

E in attesa del 2022, possibilmente in presenza, il coinvolgimento online del pubblico nell’edizione digitale di MIDO aveva già dato un’indicazione chiara su quale sarebbe stato il trend dell’anno per tutto il settore. Quello di una ripresa che gli addetti ai lavori osservano con soddisfazione e fiducia, proiettando enormi aspettative già per i prossimi anni, con previsioni e statistiche che arrivano addirittura al 2028 e vedono una crescita costante di tutti i maggiori produttori di lenti a contatto.

Lascia il tuo commento
commenti