Scelte sostenibili? Quattro alternative da considerare

Dallo smartphone modulare ai vestiti riciclati: 4 alternative sostenibili da considerare

Essere più eco-friendly durante gli acquisti si può: basta conoscere alcune alternative molto valide in termini di qualità e di sostenibilità agli oggetti che si utilizzano normalmente

Contenuti Suggeriti
Bari giovedì 14 ottobre 2021
di La Redazione
Dallo smartphone modulare ai vestiti riciclati: 4 alternative sostenibili da considerare
Dallo smartphone modulare ai vestiti riciclati: 4 alternative sostenibili da considerare © n.c.

Fino a pochi anni fa i parametri presi in considerazione dai consumatori in fase di acquisto erano principalmente la spesa da sostenere e la qualità del prodotto; negli ultimi tempi, invece, sempre più persone mostrano una nuova sensibilità e consapevolezza in termini di sostenibilità e impatto ambientale di ogni scelta. Sempre più spesso, quindi, a fare la differenza negli acquisti sono fattori come lo smaltimento di un determinato prodotto o i materiali con cui è stato realizzato o confezionato. Essere più eco-friendly durante gli acquisti si può: basta conoscere alcune alternative molto valide in termini di qualità e di sostenibilità agli oggetti che si utilizzano normalmente. Eccone alcuni esempi.

4 alternative sostenibili a oggetti di uso quotidiano
Il primo esempio di alternativa sostenibile a un oggetto di uso quotidiano è lo smartphone modulare: la caratteristica di questo tipo di smartphone è che le case produttrici permettono di aggiornarne singole componenti e di sostituirle se necessario, riducendo e ottimizzando le spese, le risorse. Oltre a essere una soluzione etica e intelligente in termini di contrasto dell’obsolescenza programmata, questa tipologia di cellulare permette di ridurre la quantità di rifiuti, se si considera che le diverse parti in questione possono spesso essere anche riutilizzate.
Anche le cialde del nostro amato caffè purtroppo non sono affatto sostenibili: molti marchi producono infatti delle cialde la cui plastica non è riciclabile e deve essere quindi gettata nell’indifferenziato. Per ovviare a questo problema e concedersi comunque una pausa caffè gustosa anche a casa, si possono acquistare le cialde compostabili, che andranno quindi gettate nell’umido una volta utilizzate, senza altri procedimenti di pulizia o svuotamento.
Un altro oggetto da prendere in considerazione in questa prospettiva è la sigaretta elettronica (chiamata anche “e-cig”), una buona alternativa a quella tradizionale. Questa tecnologia è ormai ampiamente diffusa e i distributori mettono a disposizione anche delle guide online su come scegliere la sigaretta elettronica più adatta a sé, considerando i diversi tipi di modelli esistenti sul mercato. Naturalmente per un impatto che sia realmente positivo sull’ambiente i fumatori dovrebbero sempre impegnarsi a smaltire in maniera corretta i rifiuti legati al consumo di sigarette, classiche o elettroniche che siano.

Infine, si può fare qualcosa di positivo per l’ambiente anche quando si tratta di rinnovare il guardaroba: esistono infatti progetti di riciclo portati avanti da alcune aziende che riutilizzano i materiali dei capi ancora in buono stato per creare dei capi fatti con fibre tessili riciclate, consentendo un minore spreco di materie prime e la riduzione dell’inquinamento.

Lascia il tuo commento
commenti