"La Puglia creativa" si ritrova in Fiera

Iniziativa della Regione Puglia

Cronaca
Bari mercoledì 08 settembre 2010
di redazione
© Emiliano Santeramo

In Fiera debutta “La Puglia Creativa”, con le idee dei giovani di Bollenti Spiriti, con le novità dei nuovi bandi regionali e del festival dell’Innovazione, con il cinema da vedere e da provare, con la musica e il teatro che svelano al visitatore i meccanismi che dall’idea iniziale portano al prodotto finito.

“La Puglia Creativa” sintetizza il fermento del nuovo corso della politica regionale. È un marchio e allo stesso tempo un indirizzo politico, che sarà lanciato per la prima volta durante la 74a Fiera del Levante attraverso il padiglione istituzionale.

Il brand recita per intero “La Puglia promuove l’industria creativa”, ed è in linea con le politiche dell’Unione Europea che nel libro verde dedicato all’argomento e pubblicato quest’anno parla delle industrie culturali e creative come di un enorme potenziale da sfruttare perché è proprio la cultura a produrre in Europa il 2,6% del Prodotto interno lordo.

In Puglia il laboratorio della creatività sta già producendo innovazioni nella scienza, nel cinema, nel teatro, nella musica, nell’arte contemporanea. Il padiglione istituzionale racconta questo percorso e mostra per la prima volta come l’immaginazione possa diventare produzione, come l’idea si possa trasformarsi in industria.

“La creatività – ha spiegato il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola – che è immaginazione e sperimentazione, conoscenza e cambiamento, è la madre di tutte le innovazioni. È futuro e sviluppo sostenibile. È economia dell’intelligenza. Noi vogliamo che sia uno dei pilastri del futuro della Puglia perché la creatività non ha barriere e noi immaginiamo il nostro futuro aperto, inclusivo, accessibile. La creatività ci dona un nuovo pensiero e idee originali che generano domanda e offerta e dunque nuovi mercati. Così l’immaginazione si trasforma in produzione e diventa industria creativa. È questa l’industria che noi vogliamo per la Puglia. Su questa stessa industria sta puntando l’Unione Europa considerandola un potenziale da sfruttare per la crescita e l’occupazione”.

Il padiglione istituzionale alla Fiera del Levante vuole essere lo scrigno della Puglia creativa, il luogo nel quale il visitatore potrà diventare attore, vedendo e provando come si muove la macchina del cinema, come si gira e si registra un videoclip, come si produce uno spettacolo teatrale. Ma il padiglione è anche il palcoscenico delle iniziative che partiranno nell’immediato futuro: i nuovi bandi per le imprese, le novità di Bollenti Spiriti, il Festival dell’Innovazione.

Protagonisti della Puglia Creativa sono con la Regione Puglia l’ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione), la Fondazione Apulia Film Commission e il Teatro Pubblico Pugliese.

La Regione Puglia nel cortile interno del padiglione istituzionale (è il numero 152) presenterà, nel corso di una conferenza stampa, i nuovi bandi regionali destinati alle imprese che usano la propria creatività a servizio dell’innovazione. Nello stesso cortile Bollenti Spiriti, il programma della Regione Puglia per le Politiche Giovanili, sarà tra i protagonisti di uno spazio sociale interattivo: il Giardino delle Idee. Sarà questo il luogo dove incontrare i giovani talenti protagonisti della Puglia Creativa, conoscere la loro storia, vederli all’opera e sperimentare la loro attività con modalità interattive. Nello stesso spazio i visitatori della Fiera saranno informati sui servizi e le opportunità promosse dalla Regione Puglia in favore dei giovani pugliesi e verranno presentate alla stampa le ultime iniziative di Bollenti Spiriti al servizio della creatività e dell’Attivazione giovanile.

Sempre nel Giardino delle Idee L’ARTI (l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione operativa del 2005) illustrerà ai visitatori le opportunità offerte da misure quali lo Start Cup Puglia, il voucher per la nascita e il consolidamento di nuove imprese innovative create da ricercatori universitari, e le borse di ricerca per consentire ai laureati di svolgere un periodo di ricerca retribuito all’interno delle imprese locali. A raccontare queste opportunità saranno proprio i ricercatori e i giovani che hanno saputo coglierle. Inoltre nei giorni della Campionaria l’ARTI presenterà alla stampa la seconda edizione del Festival dell’Innovazione, in programma sempre in Fiera dall’1 al 3 dicembre 2010.

L’Apulia Film Commission, la fondazione nata nel 2007 con il compito di attrarre investimenti nel settore dell’audiovisivo, avrà le sue postazioni nell’area ottagonale del padiglione istituzionale. Qui presenterà la qualità e la mole dei progetti audiovisivi sostenuti e assistiti negli ultimi anni e curerà postazioni interattive che permetteranno al visitatore di vedere le pellicole e di comprendere la complessità della “macchina cinema” divertendosi (con le postazione dedicate al trucco e al parrucco e ai giochi) e interpretando, se pur per qualche minuto, i panni dei protagonisti di scene che hanno reso indimenticabili alcuni film (con le postazioni Chroma Key).

Il Teatro Pubblico Pugliese, circuito teatrale costituito per la diffusione e la promozione della prosa e della danza in Puglia, occuperà la terza area del padiglione dedicandola alla musica e al teatro grazie ai programmi “Puglia Sounds” e alla seconda tranche del progetto “Teatri Abitati” intitolata “Teatri abitati: una rete del contemporaneo”. Per far conoscere al visitatore tutte le fasi di preparazione che contribuiscono alla costruzione delle performance artistiche, saranno allestite “aree di lavoro a vista” (regia, montaggio, set fotografico), riservate ai musicisti impegnati nella realizzazione di un CD e alle compagnie teatrali che eseguiranno sessioni di prova.

Davanti all’entrata principale del padiglione istituzionale, una cassa armonica alta più di 11 metri e realizzata da designer ed artigiani pugliesi di fama mondiale ospiterà performance di artisti noti e meno noti, contribuendo così ad attrarre il visitatore nell’universo della creatività pugliese.

Lascia il tuo commento
commenti