La prestigiosa rivista americana dedica un articolo a Cineporti, Bif&st e alla crescita generale delle produzioni cinematografiche in Puglia

Variety scopre i lavori dell'Apulia Film Commission

Cultura
Bari giovedì 14 gennaio 2010
di la Redazione
Il presidente dell'Apulia Film Commission Oscar Iarussi
Il presidente dell'Apulia Film Commission Oscar Iarussi © Mariangela Pollonio
L’attenzione per il Cineporto barese, che sabato apre i battenti, il festival del cinema italiano (Bif&st) e la complessiva crescita della cinematografia in Puglia finisce per varcare i confini nazionali. Così la prestigiosa rivista americana Variety dedica un articolo alle iniziative dell’Apulia Film Commission, a firma del giornalista Nick Vivarelli.
Riflettori puntati anche sull’imminente inaugurazione del Cineporto leccese.

Variety, inoltre, ricorda che già due produzioni internazionali hanno scelto la “terra dei Trulli e del bel mare” per le rispettive location esterne dei film “Five Hours South” di Mark Bacci e “House Full” dell’indiano Sajid Khan.
Lascia il tuo commento
commenti