Otranto Film Fund Festival: il cinema incontra il territorio dal 2 al 5 luglio

Film e aperitivi letterari al Castello Aragonese

Cultura
Bari martedì 16 giugno 2009
di Claudia Bruno
© Claudia Bruno

Otranto apre le porte al cinema. Dal 2 al 5 luglio la città salentina ospiterà la prima edizione dell’Offf – Otranto Film Fund Festival, rassegna cinematografica realizzata in collaborazione con Apulia Film Commission e finanziata per 150.000 euro dalla Regione Puglia. L’iniziativa è stata presentata ieri mattina presso la nuovissima sede della Mediateca regionale in via Zanardelli, dal presidente dell’Apulia Film Commission, Oscar Iarussi e dall’assessore regionale al Mediterraneo, Silvia Godelli, insieme al sindaco di Otranto, Luciano Cariddi e al vicepresidente dell’Apulia Film Commission, Luigi De Luca, ideatore del progetto.
La rassegna, che avrà come cornice d’eccezione il Castello Aragonese di Otranto, ospiterà film strettamente legati al territorio d’origine, capaci di raccontare grandi e piccole storie della realtà locale che li ha visti nascere, in un’ottica di scambio e arricchimento culturale. A essere rappresentato, infatti, non sarà solo il cinema italiano (con il film di Gabriele Salvatores, “Come Dio Comanda”), ma anche la produzione cinematografica di altri Paesi europei, fra cui Danimarca, Finlandia, Gran Bretagna e Serbia, con film scelti dai rispettivi Fondi Regionali, tutti appartenenti a Cineregio, il primo network che riunisce, a livello europeo, i principali fondi pubblici regionali di sostegno all’audiovisivo.

Il ruolo essenziale di tali fondi regionali e delle Film Commission per il mondo cinematografico attuale è messo in evidenza da Oscar Iarussi, che spiega come “in un periodo in cui il grande schermo è costretto a fare i conti con finanziamenti statali sempre più limitati, emerge l’importanza del cinema “federale”, capace di promuovere e finanziare film locali e costituire un legame forte tra il territorio e le produzioni cinematografiche”.
Il programma del Festival di Otranto sarà arricchito dal concerto d’apertura del maestro Nicola Piovani, dagli aperitivi letterari a cura di Goffredo Fofi e Tiziana Triana, e dalla mostra fotografica “Puglia: immagini da un set”, dedicata a film italiani che hanno portato scorci della nostra regione sul grande schermo. La mostra, che regala uno sguardo inedito sui paesaggi e sulla storia pugliese, resterà al Castello Aragonese per tutto il mese di luglio.
Esprime soddisfazione l’assessore Godelli, che sottolinea come l’Otranto Film Fund Festival confermi la linea low cost seguita dalla Regione nelle diverse iniziative culturali, per promuovere programmi di alta qualità a costi contenuti. Esempio eclatante la recente “festa del cinema” di Bari, dimostrazione di come possano essere ottenuti risultati di rilievo ottimizzando le risorse ed evitando gli sprechi. La Godelli rivendica quindi “il mix vincente di turismo, spettacolo e cultura portato avanti dall’amministrazione regionale, che ha fatto parlare, negli ultimi anni, di un vero e proprio “caso Puglia”, unica regione in Italia ad aver ottenuto un incremento costante dei flussi turistici”.

Lascia il tuo commento
commenti