Per la maggior parte le donne erano prive di documenti di riconoscimento

San Giorgio, fermate 20 lucciole

Operazione dei carabinieri sul litorale a sud di Bari: tra le arrestate anche otto italiane

Cronaca
Bari giovedì 14 maggio 2009
di La Redazione
© n.c.

Quaranta carabinieri con quattordici mezzi ed un elicottero abilitato al volo notturno. E' scattata ieri pomeriggio, sino a notte inoltrata, una vasta operazione dei militari del comando provinciale di Bari e del Battaglione Puglia contro lo sfruttamento di ragazze migranti condannate alla prostituzione. I carabinieri hanno pattugliato palmo a palmo il litorale San Giorgio a seguito delle lamentale di alcuni residenti della zona, stanchi di  dover sopportare la presenza delle lucciole e dei loro clienti in ogni ora della giornata.

Le prostitute fermate sono venti, per la maggior parte provenienti dall’Est europeo. Una volta bloccate, le donne, di cui dodici migranti e otto italiane, sono state condotte in caserma per essere sottoposte alle procedure di identificazione. Nella maggior parte dei casi, le donne erano prive di documenti di riconoscimento. I militari, al termine delle operazioni d'identificazione, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale nei confronti di una 29enne di nazionalità albanese.

Per altre due nigeriane 21enni, invece, sono stati emessi, dalla competente Autorità, provvedimenti per l'espatrio dal territorio nazionale. Inoltre per sette donne provenienti dalla Romania è stata presentata una proposta di allontanamento dall’Italia visto che si tratta di cittadine comunitarie. Tre italiane, infine, dovranno far rientro immediato nel loro comune di residenza e non potranno, per almeno tre anni, far ritorno a Bari.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • procivitate ha scritto il 17 maggio 2009 alle 23:37 :

    Tanto tuonò che piovve! Ora bisogna sperare che le Forze dell'Ordine, alle quali manifesto il mio apprezzamento per il lavoro svolto,pattuglino quella zona costantemente,affinchè non accada come spesso riscontriamo,che dopo alcuni giorni tutto torni come prima. Brava Rosalia. Rispondi a procivitate

  • rosaliab ha scritto il 15 maggio 2009 alle 17:30 :

    io, rosalia balice, che da tempo ho denunciato lo stato di degrado a sud di bari comprensivo dello spettacolo di spaccio e prostituzione (http://procivitatebari.myblog.it/).. non posso che accogliere con gioia e un pizzico di orgoglio quest'azione che per una volta è un segnale di ascolto della cittadinanza attiva! spero che a questo seguano azioni anche contro lo spaccio che fa male forse ancor più della prostituzione Rispondi a rosaliab