In Puglia la prima vittima sul lavoro dell'anno

Modugno, operaio rumeno cade dalla scala e muore

Perde la vita il 46enne Costantin Lazar Sonean: lavorava regolarmente per la Atlass Ib

Cronaca
Bari sabato 10 gennaio 2009
di Antonio Scotti
© n.c.

Non poteva iniziare peggio l’anno a Modugno. Dove, ieri pomeriggio, un operaio di nazionalità rumena, Costantin Lazar Sonean, 46 anni, ha perso la vita cadendo da una scala. L’uomo stava eseguendo alcuni lavori di pitturazione all’interno di uno stabile. Lavorava per conto della Atlass Ib, una ditta di trasporti, ed è la prima vittima sul lavoro dell'anno: un triste primato per la Puglia.

Il 46enne stava lavorando quando, con molta probabilità, è caduto dopo aver perso l'equilibrio. L’urto violento della testa con la strada non ha lasciato scampo all’operaio rumeno. Secondo i primi accertamenti degli ispettori del lavoro e dei carabinieri, pare che l’uomo sia caduto da un’altezza non particolarmente eccessiva, al massimo dieci gradini. Tuttavia il cranio non ha retto all’urto e da lì poco il 46enne ha perso la vita, nonostante i soccorsi fossero arrivati per tempo.
E’ passato poco più di un mese da quando Francesco Piedigrotta, 43 anni, di Modugno, perse la vita all’interno di un cantiere edile dove svolgeva in nero la professione di operaio. All'epoca nessuno dei suoi colleghi riconobbe il cadavere. Solo dopo alcuni accertamenti si arrivò a comprendere che l’operaio svolgeva dei lavoretti in nero dopo la normale chiusura dei cantiere.

Lascia il tuo commento
commenti