La luna dà i numeri alla Libera Università di Casamassima

La Notte della Lum

Terza edizione per la kermesse internazionale dei Ricercatori voluta in Puglia dall'ARTI

Cultura
Bari giovedì 25 settembre 2008
di La Redazione
© Panorama

Metti una notte alla LUM – la luna dà i numeri è il titolo della serata che si terrà alla LUM (Libera Università del Mediterraneo) di Casamassima, venerdì 26 settembre in occasione della terza edizione della Notte dei ricercatori promossa dall’Arti (Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione) e dalla Regione Puglia.
Con la direzione artistica del Teatro Kismet OperA di Bari e il Premio Lum per l’Arte Contemporanea che, con Antonella Marino, ha curato la sezione arte dell’evento, la serata avrà inizio alle 20,30 nella tensostruttura del Baricentro, adiacente alla sede del rettorato della LUM Jean Monnet e proporrà un ricco programma dedicato ad arte, musica, teatro.
La “Notte dei Ricercatori” sarà preceduta alle 17.30 da “Lum incontra. Le facoltà incontrano i giovani”, un momento di orientamento in cui la Lum incontra gli studenti che si affacciano al mondo universitario. Nel corso di questa sezione sarà affrontata la crisi americana dei mutui subprime, analizzandone cause ed effetti attraverso una simulazione da parte di alcuni studenti della Lum.
Nel corso dell’evento l'Associazione studenti LUM proporrà un video che parlerà di alcuni "scottanti controsensi" della nostra legge. Partendo da una celebrazione dei 60 anni della Costituzione si passerà ad una elencazione di quegli articoli fondamentali che non sono stati applicati o sono stati male applicati nella realtà percorrendo problematiche inerenti al lavoro, alla guerra, alla bandiera e alla violenza.
Coinvolgendo alcuni giovani artisti accreditati nel panorama italiano, il Kismet propone una serata strutturata in modo da dare spazio a tutte le declinazioni che la rappresentazione numerica trova nelle arti contemporanee, creando un repertorio di opportunità espressive e linguaggi differenti: dalla dimensione performativa, tesa fra arte, teatro e danza, fino alla musica elettronica e l'arte digitale. A questo percorso sarà associato un approfondimento in forma di narrazione sulla capacità dei numeri di evocare la condizione dell'umanità allo stato attuale. Le economie emergenti, la globalizzazione, i rischi dell'economia finanziaria saranno oggetto di “letture per numeri”.
Il programma prevede quindi un’apertura alle 20,30 con la sezione di video arte curata da Antonella Marino in cui saranno proposti i lavori degli artisti ConiglioViola, Bianco – Valente, Zimmerfrei ed Elastic Group of Artistic Research. A seguire la performance dei ConiglioViola intitolata Recuperate le vostre radici quadrate e la sezione “Parole” a cura degli attori del Kismet intitolata I numeri del mondo.
Ultimo momento della nottata sarà affidato a Letizia Renzini con la sua sonorizzazione dal vivo Pentesilea un dittico videofilm da Von Kleist.
Metti una notte alla LUM – la luna dà i numeri si concluderà con un dj – vj set curato dagli studenti dell’Università.

Per l’iniziativa sarà attivato un servizio di bus navetta gratuito: partenza dall’Ateneo di Bari alle 20 e alle 21, rientro alle 24.00 e all’1.00.
Info 080.579.76.67, int. 120/119 o 080.452.43.11

Tutti gli eventi della Notte dei Ricercatori nelle diverse sedi universitarie baresi cliccando qui

Lascia il tuo commento
commenti