Il fatto

Parco Giustizia: on line gara. Decaro: «Prima pietra opera pubblica più grande degli ultimi 50 anni»

«Dal 2014 ci sono stati momenti di grande preoccupazione e sconforto, ma mai abbiamo pensato di mollare perché la giustizia è una funzione centrale per una comunità, e i luoghi in cui si svolge devono esserne degni e all’altezza»

Attualità
Bari venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
Antonio Decaro
Antonio Decaro © Gianni Spina

E' stata pubblicata sul sito del ministero la prima gara relativa alla progettazione del Parco della Giustizia a Bari.

«La prima gara relativa alla fase preliminare della progettazione del “Parco della Giustizia di Bari”, indetta oggi dall'Agenzia del Demanio - è il commento del sindaco di Bari, Antonio Decaro - è per noi una prima pietra simbolica di quella che sarà la più grande opera pubblica realizzata a Bari negli ultimi cinquantanni. Da quando abbiamo cominciato questo percorso, nel 2014, ci sono stati momenti di grande preoccupazione e sconforto, ma mai abbiamo pensato di mollare perché la giustizia è una funzione centrale e delicata per una comunità, e i luoghi in cui si svolge devono esserne degni e all’altezza. Il primo passo di oggi vorrei fosse dedicato a tutti gli operatori del sistema giudiziario, che anche nei mesi più difficili, quando hanno dovuto lavorare sotto una tenda, non hanno mai fatto mancare il loro impegno e la loro professionalità. Voglio ringraziare il Ministro Bonafede e tutti i dirigenti e i tecnici del suo dicastero che stanno dando corpo ad un progetto ambizioso che la città attende da anni».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 21 novembre 2020 alle 12:42 :

    Come diceva Manzoni anche in tempi di peste (Covid) si trova il modo per sprecare denaro pubblico. Il polo della Giustizia mentre non si fanno più processi come l'ospedale in Fiera mentre c'è già il CTO. Rispondi a Franco