Solidarietà

Pc e monitor per le scuole e i servizi sociali: il dono di Fastweb alla città di Bari

Le apparecchiature saranno affidate in comodato gratuito in modo da consentirne l’uso ai minori per le attività formative a distanza

Attualità
Bari venerdì 20 novembre 2020
di La Redazione
computer
computer © n.c.

La giunta comunale ha approvato questa mattina la donazione di pc e monitor effettuata da Fastweb in favore del comparto delle scuole elementari e medie cittadine e dei servizi sociali erogati dall’amministrazione comunale.

Si tratta di 201 computer e 404 monitor, provenienti dalla sede di Fastweb presente in città.

Sarà la direzione generale del Comune a definire sia le modalità di ritiro dei beni sia il piano distribuzione dei dispositivi informatici sulla base delle indicazioni fornite dalle ripartizioni Politiche educative e giovanili e Servizi alla persona. Le apparecchiature saranno così affidate in comodato gratuito in modo da consentirne l’uso ai minori per le attività formative a distanza, in conformità alla regolamentazione interna sull’uso dei dispositivi elettronici da parte dei ragazzi.

Siamo grati a Fastweb per questa donazione - commenta il vicesindaco e assessore all’Innovazione tecnologica Eugenio Di Sciascio - che in un momento segnato da molteplici criticità legate alla diffusione del virus e alla conseguente scelta, da parte di molte famiglie, dell’opzione didattica a distanza, consentirà alla nostra amministrazione da un lato di supportare i minori provenienti da contesti familiari in difficoltà economica, dall’altro di dotare alcuni presidi territoriali del welfare di strumentazioni informatiche da mettere a disposizione degli utenti. Nei prossimi giorni, d’intesa con le ripartizioni comunali interessate, procederemo ad una ricognizione puntuale dei bisogni rilevati per individuare le modalità di assegnazione e di ritiro di pc e monitor”.

Nel 2020 Fastweb ha rinnovato la sua attrezzatura informatica e ha deciso di donare computer desktop e monitor alle scuole del Comune di Bari, con due finalità: aiutare le scuole che hanno bisogno di nuove attrezzature e aiutare l’ambiente in un’ottica di economia circolare, dando nuova vita a strumenti che sono ancora in ottime condizioni di utilizzo - dichiara Anna Lo Iacono, responsabile CSR di Fastweb -. Siamo contenti che gli studenti di Bari possano apprendere competenze digitali utilizzando i nostri computer”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Maria P. ha scritto il 20 novembre 2020 alle 15:39 :

    Chiaro che la didattica a distanza significa anche affari d'oro per le compagnie telefoniche. Rispondi a Maria P.