L'evento

Puglia "zona rossa"? Diretta Live con l'assessore Pierluigi Lopalco

Numeri in aumento, contact tracing saltato, mancanza di personale, ma anche il caos scuole: tante le questioni che saranno affrontate

Attualità
Bari mercoledì 18 novembre 2020
di La Redazione
Pierluigi Lopalco
Pierluigi Lopalco © n.c.

La Puglia affronta la seconda ondata dell’emergenza coronavirus: numeri in costante aumento, il sistema di contact tracing saltato, personale sanitario insufficiente per gestire l’afflusso dei pazienti negli ospedali pugliesi, ma anche il tira e molla sulla scuola tra governo centrale e regionale.

Sono tante le questioni che i giornalisti del livenetwork affronteranno con l’assessore regionale Pierluigi Lopalco, chiamato dal presidente Michele Emiliano già da marzo scorso a supporto della task force regionale.

L’intervista sarà trasmessa in diretta sui portali del Livenetwork, giovedì 19 novembre, alle ore 17.30.

Spazio anche alle domande in diretta da parte degli utenti.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Boenco Anna Maria ha scritto il 20 novembre 2020 alle 10:37 :

    Non si potrebbe fare un passo indietro e eliminare faccendieri, intrallazzotori, funzionari senza funzioni, controllare le spese la sanità paga tutto 10,100volte il suo valore, forse riusciremmo a fare meno morti ogni volta che arriva l'influenza visto che in proporzione ai malati abbiamo più morti? Rispondi a Boenco Anna Maria

  • Franco ha scritto il 18 novembre 2020 alle 22:32 :

    Se ne parla tanto per far entrare meglio l'idea nella testa, diciamo così, della gente. In realtà hanno già deciso ma,fanno un po' il gioco delle parti. Con i medici che chiedono la zona rossa, Emiliano che finge di titubare e il ministro che finge di volere una richiesta. Nel piatto soprattutto i ristori del Governo per la zona rossa, da usare per farsi nuovi amici o sostenere i vecchi. . Rispondi a Franco

  • Anna sale ha scritto il 18 novembre 2020 alle 18:41 :

    Non si potrebbero rendere rosse sole ke province più a rischio? Rispondi a Anna sale

Le più commentate
Le più lette