Post-emergenza sanitaria

Fase 3, al via i lavori di sanificazione e di riqualificazione di Asclepios per 2 milioni di euro

Saranno ripuliti 15 chilometri di canali di ventilazione e rifatti 1300 mq di pavimentazione. Al piano terra messa in isolamento l’area di pronto soccorso per sospetti Covid

Attualità
Bari lunedì 15 giugno 2020
di La Redazione
Fase 3, al via i lavori di sanificazione e di riqualificazione di Asclepios per 2 milioni di euro
Fase 3, al via i lavori di sanificazione e di riqualificazione di Asclepios per 2 milioni di euro © n.c.

Fase 3, partono i lavori di sanificazione e di riqualificazione di Asclepios. Il padiglione che ha ospitato il Covid Hospital del Policlinico di Bari per tre mesi e che adesso è svuotato di reparti e pazienti sarà sottoposto a interventi straordinari di adeguamento.
In particolare si procederà alla sanificazione, alla pulizia e in alcuni tratti alla sostituzione – ancora più importanti a seguito del trattamento di pazienti Covid - dei canali di ventilazione e delle unità di trattamento aria: in tutto 15 chilometri che saranno completamente igienizzati. Sarà rifatta la pavimentazione, per complessivi 1300 metri quadri, del primo piano destinato all’unità di Neurochirurgia e del blocco operatorio Rubino che ospita 8 sale.
L’area dell’emergenza al piano terra, adiacente al pronto soccorso, sarà ulteriormente estesa e isolata in modo che qualsiasi sospetto Covid possa seguire percorsi differenziati di sicurezza. Al quarto piano, invece, sarà realizzata una terapia intensiva a esclusivo utilizzo del centro trapianti. Si tratta del primo restyling dell’edificio a quasi 20 anni dalla sua costruzione. L’importo complessivo dei lavori ammonta a circa 2 milioni di euro.
“Proviamo a trasformare questo momento, in cui abbiamo svuotato del Covid Hospital il padiglione Asclepios, in una opportunità per svolgere interventi di adeguamento e di rifunzionalizzazione indispensabili per garantire una migliore assistenza sanitaria” commenta il direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore. “Restituiremo ai reparti che torneranno a occupare Asclepios un ambiente rimodernato e riqualificato sulla base delle nuove esigenze dell’ospedale”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 15 giugno 2020 alle 11:46 :

    Verranno "sanificati" chilometri di condotti di aerazione? E perché? Si presume che il Covid "sopravviva" da solo nei condotti per mesi? Rispondi a Franco

  • Maria P. ha scritto il 15 giugno 2020 alle 11:42 :

    A conferma che il Covid è un ottimo giustificativo di spesa. Rispondi a Maria P.

    Vinci A. ha scritto il 17 giugno 2020 alle 09:28 :

    Maria, voglio far notare, che in Direzione Generale, giusto pensare che ci vogliono cospicui finanziamenti, ma prima tra questi mai dico mai si pensa al personale di base, il Covid mette ancor oggi alla prova questa tipologia di personale, sbattuti li, senza pensare al giusto ricambio ora sono preda ad esaurimenti e mi fermo qui. Voglio chiarire che tutto viene fatto grazie a questo personale ed è una vergogna questo trattamento, con la scusa dei soldi non vuol dire esser considerati ROBOT. Ma c'è un piano di rientro nelle proprie U.O.? Se si pensa solo ai soldi allora tutto cambia... Rispondi a Vinci A.