Welfare

Integrazione comunità Rom, Sinti e Camminanti: domani il secondo incontro del tavolo di lavoro

Bari è una delle otto città metropolitane che partecipano all’Azione finalizzata a favorire la partecipazione delle comunità alla vita sociale, politica ed economica

Attualità
Bari mercoledì 19 febbraio 2020
di La Redazione
Rom, sinti e camminanti, Bari tra le prime città con un piano strategico di azione e inclusione
Rom, sinti e camminanti, Bari tra le prime città con un piano strategico di azione e inclusione © n.c.

Dopo il primo incontro dello scorso 14 gennaio, si riunirà domani, giovedì 20 febbraio, alle ore 9.30, nella sede dell’Urban Center, il tavolo di lavoro per l’aggiornamento del Piano di Azione Locale (PAL) promosso dall’UNAR (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali) del dipartimento Pari Opportunità e finalizzato a favorire l’integrazione delle Comunità Rom, Sinti e Camminanti.

La città di Bari, infatti, in qualità di beneficiaria delle azioni di sistema previste dal PON Inclusione 2014-2020, è una delle 8 città metropolitane (insieme a Messina, Catania, Genova, Cagliari, Milano, Napoli e Roma) che partecipano all’Azione “Interventi pilota per la creazione di tavoli e network di stakeholder coinvolti a diverso titolo con le comunità Rom, Sinti e Camminanti”, al fine di favorire la partecipazione delle comunità Rom alla vita sociale, politica ed economica.

L’azione è implementata dall’associazione temporanea di imprese composta da NOVA Onlus (capofila) e dai partner fondazione Casa della Carità “Angelo Abriani”, associazione 21 Luglio e fondazione Romanì Italia, con la supervisione dell’UNAR.

Il capoluogo pugliese si è già dotato di un Piano di Azione Locale che, attraverso il lavoro dei tavoli, sarà integrato e articolato con specifici modelli di gestione finalizzati alla piena inclusione delle comunità interessate dal progetto.

Gli interventi del programma riguarderanno il superamento del disagio abitativo, l’inclusione sociosanitaria, scolastica e lavorativa, le relazioni con le istituzioni e con le altre componenti della comunità locale.

L’incontro di domani sarà dedicato in particolare al tema della scuola e delle discriminazioni. I prossimi, invece, riguarderanno la salute (17 marzo), il lavoro (21 aprile) e l’abitare (19 maggio).

Al tavolo di lavoro partecipano enti locali, istituzioni, associazioni, scuole ed enti formativi.

Lascia il tuo commento
commenti