Il provvedimento

Impianti videosorveglianza scuole e edifici pubblici: 1 e 500 mila euro per la manutenzione

“Questo accordo quadro - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso - si aggiunge a quello da 950mila euro per il potenziamento delle telecamere già appaltato»

Attualità
Bari martedì 12 novembre 2019
di La Redazione
Telecamere videosorveglianza
Telecamere videosorveglianza © Nc

La giunta comunale ha approvato ieri il progetto esecutivo dell’accordo quadro per i lavori di manutenzione degli impianti di videosorveglianza, un progetto di durata annuale dell’importo complessivo di 1 milione 500mila euro che consentirà di effettuare interventi manutentivi e nuove installazioni con riferimento agli impianti di sorveglianza nella aree pubbliche della città, nelle strutture comunali e negli edifici scolastici cittadini.

In particolare l’amministrazione potrà affidare alla ditta che si aggiudicherà l’accordo la manutenzione correttiva in caso di guasti agli impianti, la manutenzione straordinaria e l’adeguamento normativo degli impianti esistenti.

Questo accordo quadro - commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, che ha sottoposto il provvedimento alla giunta - si aggiunge a quello da 950mila euro per il potenziamento delle telecamere già appaltato, aggiudicato e di imminente inizio, grazie al quale saranno installate 100 telecamere in aggiunta alle 400 già attive in città. Prosegue, così, il nostro impegno per rafforzare e rinnovare la rete di videosorveglianza sull’intero territorio comunale attraverso la formula dell’accordo quadro che ci consente di intervenire tempestivamente ogniqualvolta si verifichino guasti ai dispositivi. Al termine degli interventi il sistema delle telecamere cittadine, sia di competenza comunale sia delle forze dell’ordine, sarà più efficiente e capillare, a garanzia della tutela degli spazi pubblici e della sicurezza dei cittadini. Contestualmente procedono le nuove installazioni di impianti di videosorveglianza nei principali cantieri in corso, quali il raddoppio di via Amendola, la riqualificazione degli impianti di parco 2 Giugno, pineta San Francesco e via Ascianghi, solo per citarne alcuni”.

Lascia il tuo commento
commenti